Istituire il servizio nazionale degli indirizzi

ATS

14.8.2019 - 13:54

Il servizio centrale raccoglierà gli indirizzi di ogni abitante della Svizzera (foto simbolica d'archivio).
Source: KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER

Un servizio centrale che raccolga gli indirizzi degli abitanti della Svizzera. È quanto auspica il Consiglio federale che ha avviato la procedura di consultazione sulla nuova legge federale sul sistema di consultazione degli indirizzi delle persone fisiche (LSI).

Il diritto consentirà di istituire e gestire un servizio nazionale degli indirizzi di domicilio. Comuni, Cantoni e Amministrazione federale, nonché altri enti autorizzati (quali casse malattia, casse di compensazione o casse pensioni) potranno avere accesso agli indirizzi, attuali e precedenti, delle persone residenti in Svizzera, precisa una nota governativa odierna.

La banca dati sarà gestita dall'Ufficio federale di statistica (UST) e permetterà di semplificare i processi amministrativi e di sbrigare in modo più efficace le mansioni pubbliche. La consultazione dei dati relativi a una determinata persona si farà attraverso il numero AVS.

Il 12 aprile scorso il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di elaborare un progetto preliminare da porre in consultazione. Tuttavia, visto che il futuro servizio degli indirizzi sarà creato dall'UST, il dossier viene ora trasmesso al Dipartimento federale dell'interno (DFI). La procedura di consultazione si concluderà il prossimo 22 novembre.

La Svizzera in immagini

Tornare alla home page

ATS