Con i nuovi treni Giruno meno posti per i passeggeri tra il Ticino e Zurigo

pab

3.12.2019 - 16:56

Un treno Giruno in stazione (Archivio).
Keystone

Le FFS confermano le anticipazioni della stampa d’Oltralpe. Con i nuovi treni i posti a disposizione saranno meno numerosi per alcuni convogli in circolazione tra il Ticino e Zurigo.

Il cambio orario delle FFS del 15 dicembre non avrà solo effetti positivi per l’utenza. Anzi. Per alcuni collegamenti tra il Nord delle Alpi e il Ticino la situazione peggiorerà poiché su alcuni treni ci saranno meno posti. Infatti entreranno in funzione i nuovi Giruno, meno capienti degli InterCity (Icn). Si parla di 71 posti in meno per convoglio, su una tratta già particolarmente affollata.

La notizia, anticipata dal portale svizzerotedesco 20 Minuten, è stata confermata dal portavoce delle FFS Reto Schärli, che sul portale aggiunge: «Gli Icn sono più capienti, ma sono treni ideati per il traffico nazionale. I Giruno, invece, sono treni ad alta velocità e, in futuro, potranno essere utilizzati anche in Italia».

Quattro collegamenti toccati

Secondo quanto riferito dalla stampa sono quattro i collegamenti particolarmente «sensibili» a questa problematica. Si tratta del treno che parte la mattina alle 8h10 da Zurigo per Lugano e di altre tre corse da Lugano verso Zurigo: quella in partenza alle 15h34, quella delle 17h34 e quella domenicale delle 19h04.

Normalmente, precisano le FFS, la capacità dei Giruno dovrebbe essere sufficiente: «Negli orari di punta è probabile che lo spazio a disposizione sia più scarso, e per i viaggiatori potrebbero esserci alcuni fastidi», si scusa Schärli.

I consigli delle FFS

Per evitare questo tipo di disguidi e risparmiare, il consiglio dell’ex regia federale è di viaggiare negli orari meno frequentati della giornata.

Solo poche settimane fa le FFS avevano dovuto prendere misure drastiche, facendo scendere dei passeggeri, alcuni dei quali con il posto riservato, a causa del svraffollamento provocato dall’inizio delle vacanze autunnali. In quell’occasione le FFS, scusandosi, hanno promesso di migliorare la situazione.

Ma i miglioramenti potranno avvenire solo con l’apertura della Galleria di Base del Ceneri, prevista a fine 2020.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page