Coronavirus: scuola reclute, no ai congedi

ATS

14.10.2020 - 10:36

Il provvedimento vuole evitare che la situazione legata al virus precipiti proprio in extremis.
Source: KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE

L'esercito ha imposto un divieto di congedo per le ultime due settimane della scuola reclute. In questo modo si vogliono evitare ulteriori casi di coronavirus dell'ultimo minuto fra le truppe. I corsi di ripetizione non sono invece interessati dal provvedimento.

Lo stop ai congedi per le reclute resterà in vigore fino alla fine di ottobre, ha affermato oggi a Keystone-ATS il portavoce dell'esercito Daniel Reist, confermando un'indiscrezione di blick.ch. Stando all'addetto stampa, fra i militi attualmente si contano 24 contagi da Covid-19.

Tutte le infezioni sono da ricollegare all'esterno, mentre internamente all'esercito non sono emersi focolai. Secondo il portavoce non si vuole correre il rischio che ciò cambi: l'obiettivo è di portare a termine correttamente le scuole reclute.

Tornare alla home page

ATS