Pandemia

Altri 120 militari di milizia a sostegno dei Cantoni

cp, ats

21.12.2021 - 15:44

Soldati in aiuto ai Cantoni impegnati durante la prima ondata pandemica (marzo 2020).
Soldati in aiuto ai Cantoni impegnati durante la prima ondata pandemica (marzo 2020).
Keystone

Altri 120 militari, parte del battaglione d'ospedale 2, entreranno in servizio tra il 26 e il 27 dicembre in appoggio ai servizi sanitari di vari Cantoni sotto pressione a causa della pandemia di Covid. Lo indica una nota del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS).

cp, ats

21.12.2021 - 15:44

Da inizio dicembre, sottolinea il comunicato, militari appoggiano le infrastrutture sanitarie dei Cantoni nel servizio sanitario specie nell'ambito della vaccinazione di richiamo.

Attualmente circa 90 soldati in ferma continuata e volontari sono impiegati nei Cantoni Giura, Vallese, Neuchâtel e Friburgo. Per dare seguito ad altre domande e poiché per l'esercito si prospetta un aumento dei compiti, il DDPS ha chiamato oggi in servizio d'appoggio parti del battaglione d'ospedale 2 quale formazione di milizia in prontezza elevata.

Il servizio comincerà in maniera scaglionata tra il 26 dicembre (parti dello stato maggiore di battaglione) e il 27 (parti della compagnia di stato maggiore). Da quest'ultima data 120 soldati supplementari garantiranno sia gli impieghi che la condotta e il servizio arretrato per tutti i militari impiegati.

ll 7 dicembre, ricorda la nota, il Consiglio federale aveva deciso un nuovo servizio d'appoggio dell'armata a favore delle autorità civili. Saranno impiegati al massimo 2500 militari che potranno fornire supporto agli ospedali nella cura e nel trasporto di pazienti nonché ai Cantoni nella vaccinazione. l ricorso ai militari avviene su richiesta dei Cantoni e qualora i mezzi civili non fossero sufficienti. La decisione del Consiglio federale prevede la chiamata in servizio di formazioni di milizia in prontezza elevata.

cp, ats