Diritti: Verdi vogliono maggiori controlli

ATS

23.4.2020 - 09:32

Balthasar Glaettli, capogruppo dei Verdi alle Camere federali
Source: KEYSTONE/ENNIO LEANZA

In Svizzera i diritti fondamentali non sono sufficientemente tutelati in tempo di crisi, secondo Balthasar Glättli, capogruppo dei Verdi alla Camere federali. La libertà di riunione o la libertà economica sono estremamente limitate in caso di legge di emergenza.

Il Consiglio federale assicura di aver valutato attentamente la necessità di adottare misure urgenti che limitano i diritti fondamentali. Ma in realtà solo l'Ufficio federale di giustizia può esaminare se le restrizioni sono proporzionate o se lo stesso effetto potrebbe essere ottenuto con misure più blande, ha dichiarato Glättli in un'intervista ai giornali del gruppo CH Media.

A suo avviso, il Tribunale federale dovrebbe esaminare la proporzionalità delle ordinanze d'emergenza emanate dal governo o dal Parlamento nell'ambito di una procedura accelerata. Sarebbe un passo verso la creazione di una Corte costituzionale in situazione di emergenza, quando cioè Consiglio federale e il Parlamento concentrano enormi poteri.

Glättli ha citato come esempio la decisione del Consiglio federale di autorizzare la grande distribuzione a vendere l'intera gamma di prodotti, mentre i piccoli negozi con la stessa merce prodotti avrebbero dovuto aspettare altre due settimane. Una disparità di trattamento, poi rettificata ieri, per la quale non vi è alcuna giustificazione epidemiologica.

Tornare alla home page

ATS