Elettricità: verso apertura del mercato

ATS

27.9.2019 - 15:16

Il mercato dell'elettricità va completamente liberalizzato, dice il governo
Source: KEYSTONE/STEFFEN SCHMIDT

Il mercato dell'elettricità va completamente liberalizzato. Lo ha ribadito venerdì il Consiglio federale nel fissare gli obiettivi della futura revisione della legge sull'energia. Sono previste misure di accompagnamento.

In una nota, il governo precisa che l'apertura completa del mercato dell'energia elettrica è stato generalmente ben accolto in consultazione. In molto hanno però chiesto che vengano parallelamente introdotti ulteriori incentivi agli investimenti nelle energie rinnovabili indigene per garantire la sicurezza d'approvvigionamento e raggiungere gli obiettivi previsti nella Strategia energetica 2050.

Alla luce di questi pareri, il governo ha incaricato il Dipartimento dell'energia (DATEC) di preparare entro il primo trimestre del prossimo anno un documento interlocutorio con i punti cardine dell'apertura totale del mercato. Il DATEC dovrà anche un progetto di revisione della legge sull'energia da porre in consultazione.

Tale revisione legislativa dovrà raddoppiare i mezzi per i contributi d'investimento destinati alle grandi centrali idroelettriche, che rappresentano la colonna portante dell'approvvigionamento elettrico della Svizzera. Nel settore dell'energia solare dovrà essere rafforzata la concorrenza.

Da notare che per realizzare le misure proposte non saranno necessari mezzi finanziari supplementari. I costi per gli adeguamenti previsti, stimati in 251 milioni di franchi all'anno, verranno coperti tramite il supplemento rete già esistente, che rimarrà invariato al valore massimo di 2,3 cts./kWh. Ciò è possibile perché alcune misure di promozione verranno soppresse e sostituite da strumenti più efficienti.

La Svizzera in immagini

Tornare alla home page

ATS