Elezione Biden, Sommaruga: «Si tratta di un segnale forte»

ATS / sam

7.11.2020 - 19:58

Anche la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga si è congratulata con Joe Biden
Source: KEYSTONE/PETER KLAUNZER

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga si è congratulata stasera con Joe Biden e Kamala Harris, eletti presidente e vice degli Stati Uniti. «Si tratta di un segnale forte» ha scritto su Twitter la consigliera federale socialista.

«La Svizzera è convinta che la nuova amministrazione consentirà di proseguire e di sviluppare le eccellenti relazioni con gli Stati Uniti», ha aggiunto.

Sommaruga ha pure espresso la sua fiducia che i due Paesi potranno sviluppare la cooperazione a livello multilaterale, in particolare in materia di promozione della pace, dei diritti dell'uomo e della protezione dell'ambiente, ha precisato il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) in un nota rivolta all'agenzia Keystone-ATS.

La presidente della Confederazione ha inoltre scritto una lettera a Joe Biden. Si è anche rallegrata per l'elezione di Kamala Harris alla vicepresidenza degli Stati Uniti, la prima donna della storia ad assumere questa carica, precisa ancora il DATEC.

Continuità nelle relazioni economiche USA-Svizzera

L'elezione del candidato democratico Joe Biden non dovrebbe modificare il corso delle relazioni tra la Svizzera e gli Stati Uniti. Sarà invece interessante vedere se il neo presidente eletto riuscirà a sbloccare la situazione sul piano del commercio internazionale. Lo ha dichiarato stasera all'agenzia Keystone-ATS Jan Atteslander, membro della direzione di economiesuisse.

Per la Svizzera, Paese esportatore, è ben più importante vedere se Joe Biden sarà in grado di porre fine ai conflitti commerciali con buone soluzioni e se sarà capace di sbloccare l'OMC. Sarà inoltre interessante osservare come farà uscire l'economia americana dalla crisi del coronavirus, ha aggiunto Atteslander.

Per le relazioni commerciali dirette tra la Svizzera e gli Stati Uniti, la continuità dovrebbe prevalere. Negli ultimi 28 anni esse hanno registrato una forte crescita, indipendentemente dalla formazione politica del presidente durante questi anni.

Tornare alla home page

ATS / sam