COVID-19: le nuove decisioni del Consiglio federale

pab

24.6.2020

La seduta settimanale del Consiglio federale è stata seguita alle 14h00 da una conferenza stampa. Il ministro della salute Alain Berset ha annunciato  le nuove decisioni sulla pandemia di COVID-19.

Venerdì scorso, lo ricordiamo, il Governo aveva autorizzato gli eventi fino a 1000 persone, con l'obbligo di poter rintracciare tutti in caso di contagio. Per il momento rimangono vietate le manifestazioni con più di 1000 partecipanti.

La Svizzera intanto registra 44 nuovi casi di infezione in un giorno, secondo i dati forniti dall'UFSP. Da venerdì, inoltre, ci sono stati due decessi.  

Test a carico della Confederazione

Da domani, giovedì, l'integralità delle spese per i test del coronavirus saranno a carico della Confederazione. Il Consiglio federale ha optato oggi per semplificare il sistema: finora ad assumersi i costi erano le casse malati o i Cantoni.

L'inversione di rotta vuole evitare che qualcuno rinunci al tampone per non dover rimetterci di tasca propria.

Lancio dell'app Swisscovid da giovedì

Nel corso della sua seduta odierna, adottando la relativa ordinanza, l'esecutivo ha inoltre confermato il via libera per l'impiego della nuova app SwissCovid in tutto il Paese.

Già nei giorni scorsi l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) aveva annunciato che essa sarebbe stata disponibile dal 25 giugno su Apple Store e Google Play Store.

Tornare alla home page