FFS e start up sviluppano nuova app mobilità

ATS

27.8.2019 - 15:11

Per il Ceo delle FFS Andreas Meyer (a sin.), la Svizzera offre ottime premesse per sviluppare un'innovativa app per spostamenti d'ogni tipo.
Source: KEYSTONE/ANTHONY ANEX

Le FFS hanno sottoscritto con la start up lucernese Axon Vibe un accordo quinquennale di cooperazione per sviluppare un'innovativa applicazione mobile (app) per spostamenti d'ogni tipo.

Quella che per l'ex regia federale dovrà essere l'«Amazon della mobilità» è destinata al mercato mondiale. Secondo i piani dei due partner, in futuro i viaggiatori potranno pianificare e prenotare un'ampia gamma di servizi di mobilità attraverso un'unica piattaforma intermodale. I più disparati mezzi di trasporto, dall'auto al monopattino elettrico passando per la bicicletta, il tram e il treno, potranno essere combinati a piacimento in base alle esigenze individuali. Le raccomandazioni di viaggio personalizzate o le pianificazioni di itinerari automatiche in tempo reale, paragonabili ai sistemi di navigazione per autoveicoli, permetteranno un'organizzazione ottimale della mobilità, ha affermato in una conferenza stampa a Berna il presidente del consiglio di amministrazione di Axon Vibe Stefan Muff. In caso di ritardi e mancate coincidenze, ad esempio, il sistema offrirà itinerari alternativi, ha aggiunto il Ceo Roman Oberli.

«La domanda da porsi è: chi diventerà l''Amazon della mobilità'?«, ha chiesto retoricamente Ladina Purtschert, responsabile del settore Swiss Smart Mobility (mobilità intelligente elvetica) presso le FFS. Le ha fatto eco Muff: il progetto è un «attacco frontale alla Silicon Valley». Sicuro della forza della collaborazione anche il Ceo dell'ex regia federale Andreas Meyer: «Siamo persuasi che la Svizzera offra ottime premesse per un sistema globale».

Tornare alla home page

ATS