Nuovo gruppo d'interesse

I paesi stranieri superano le FFS a 300 all'ora

aru

10.2.2022

La linea Berna-Olten è una delle sole tre in Svizzera dove la velocità media è di circa 200 chilometri all'ora. Nella foto: una prova del 2017.
La linea Berna-Olten è una delle sole tre in Svizzera dove la velocità media è di circa 200 chilometri all'ora. Nella foto: una prova del 2017.
KEYSTONE

Rispetto alle ferrovie del resto d'Europa, le FFS viaggiano ad un ritmo molto lento. Una nuova associazione vuole ora cambiare questa situazione e sta premendo sull'acceleratore.

aru

10.2.2022

Le FFS sono un treno di lumache. Questa è la conclusione di uno studio di Litra, il servizio di informazione per il trasporto pubblico. Come riportano i giornali del gruppo «CH Media», all'estero si stanno costruendo linee ad alta velocità, mentre in Svizzera sono impegnati a metterle a punto.

A titolo di esempio, su alcune importanti linee delle FFS la velocità media è di circa 100 chilometri all'ora, mentre nel resto d'Europa una velocità di 300 orari è diventata la norma.

I treni raggiungono una velocità massima di 200 chilometri all'ora tra Olten e Berna, così come nella galleria di base del Lötschberg e sulla trasversale alpina sotto il Gottardo e il Monte Ceneri. Non ci sono altri tratti con alte velocità in Svizzera.

Secondo l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) la ragione risiede nel volume di traffico supplementare, come ha spiegato a «CH Media». Perché se le ferrovie viaggiassero veloci come all'estero, la gente percorrerebbe distanze più lunghe da pendolare. Questo promuoverebbe l'espansione urbana e aumenterebbe il consumo di energia: «Inoltre, l'accelerazione generale e i percorsi ad alta velocità non sono né sensati né fattibili».

I treni non sono competitivi in termini di velocità

L'associazione Swissrailvolution vede le cose diversamente. È stata fondata tre mesi fa ed è presieduta dal ticinese Filippo Lombardi (Alleanza del Centro), già membro del Consiglio agli Stati e oggi municipale di Lugano.

Secondo Guido Schoch, membro di Swissrailvolution, poiché i tempi di percorrenza dei treni svizzeri non sono competitivi con quelli delle automobili, le FFS dovrebbero correre a 200 km/h su più di tre linee. In un'intervista a «CH Media», l'ex presidente della Südostbahn e dell'azienda dei trasporti pubblici di Zurigo sottolinea il fatto che ciò richiederebbe la costruzione di nuove linee ferroviarie.

Entro il 2050 la quota di trasporto passeggeri coperta dal trasporto pubblico dovrebbe aumentare, secondo l'obiettivo fissato dal Consiglio federale, al 42%. Per anni, tuttavia, questa cifra è rimasta solo attorno al 20%. Come si raggiungerà questo aumento? Per Schoch è un mistero, dato che non esiste un piano convincente.

Anche se le FFS lavorano sempre sulle loro rotte, gli sforzi non si traducono quasi mai in un grande risparmio di tempo. Spesso, il risultato è solo una riduzione del tempo di viaggio di circa cinque minuti, come è il caso con il tunnel del Brütten tra Zurigo e Winterthur, il nuovo tunnel dello Zimmerberg tra Zurigo e Lucerna e il miglioramento del collegamento Berna - Losanna.