Diritti politici

Il primo parlamento svizzero dei rifugiati si è riunito a Berna

uc, ats

6.6.2021 - 19:22

Circa 75 rifugiati provenienti da 19 cantoni e 15 paesi si sono incontrati oggi a Berna nell'ambito del primo parlamento svizzero dei rifugiati. I partecipanti hanno avanzato varie proposte per migliorare la loro situazione.
Keystone

Circa 75 rifugiati provenienti da 19 cantoni e 15 paesi si sono incontrati oggi a Berna nell'ambito del primo parlamento svizzero dei rifugiati. I partecipanti hanno avanzato varie proposte per migliorare la loro situazione.

uc, ats

6.6.2021 - 19:22

Visite familiari nello spazio Schengen per le persone ammesse provvisoriamente, un migliore accesso alla formazione e la possibilità di completare l'apprendistato per coloro le cui domande sono state respinte: sono alcune delle richieste avanzate dai partecipanti, indica un comunicato stampa del National Coalition Building Institute (NCBI), che ha organizzato la riunione.

Il Parlamento dei rifugiati ha anche votato a favore dell'estensione del ricongiungimento familiare ai genitori di bambini già in Svizzera.

Secondo l'NCBI, un'associazione attiva in diversi paesi e che è «impegnata nella lotta contro la violenza e la discriminazione», si parla troppo spesso di rifugiati senza che essi possano esprimere il loro punto di vista.

Alcuni membri del Consiglio Nazionale e di quello degli Stati erano presenti alla «sessione» odierna e potrebbero quindi trasmettere le richieste sotto forma di mozioni al parlamento federale.

A questa prima riunione hanno partecipato anche rappresentanti di Caritas, Terre des Hommes Svizzera e Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR).

I risultati di queste discussioni saranno presentati pubblicamente il 21 giugno.

uc, ats