La sezione UDC argoviese sostiene la legge Covid-19, è la prima ad esporsi

om, ats

28.10.2021 - 08:44

Security staff controls the Covid Certificate of a student before enter into a classroom on the first day of university schools at the University of Lausanne (UNIL) during the coronavirus disease (COVID-19) outbreak, in Lausanne, Switzerland, Tuesday, September 21, 2021. The Covid pass will be required from 20 September for students to attend classes. Many universities in Switzerland will introduce the Covid-19 certificate. (KEYSTONE/Laurent Gillieron)
Foto d'archivio
KEYSTONE

La sezione argoviese dell'UDC ha deciso ieri sera di sostenere la legge Covid-19 in votazione il 28 novembre con 48 voti contro 47. È la prima sezione cantonale a raccomandare l'accettazione del testo, fortemente osteggiato dal partito nazionale.

om, ats

28.10.2021 - 08:44

Il responsabile cantonale della sanità Pierre Gallati e gli eletti a livello comunale si sono espressi a favore della legge, mentre il presidente della sezione e consigliere nazionale Andreas Glarner, così come la consigliera nazionale Martina Bircher hanno sostenuto la bocciatura. Una mozione per lasciare libertà di voto è stata respinta, precisa un comunicato.

Il partito nazionale ha deciso in agosto di respingere la legge Covid-19. L'UDC è l'unico partito di governo a sostenere il referendum e si oppone in particolare al certificato Covid.

om, ats