PPD e PLR a braccetto alle federali

ATS

23.8.2019 - 08:23

Il consigliere agli Stati Damian Mueller, PLR, sarà in lista con la PPD Andrea Gmür.
Source: KEYSTONE/ANTHONY ANEX

A Lucerna, come in Ticino, Zugo e in altri cantoni, i vertici di PLR e PPD hanno deciso di correre a braccetto nelle elezioni federali di ottobre, proponendo una congiunzione di liste per il Nazionale e una lista comune per gli Stati.

Il passo – già accolto dalla direzione del PPD a maggio e caldeggiato dalla direzione della sezione liberale radicale a luglio – è stato avallato ieri sera dall'assemblea delegati della sezione cantonale del PLR, che con 144 voti contro 28 ha accolto la proposta.

Obiettivo dei due partiti al Nazionale è difendere i cinque seggi (3 PPD e 2 PLR) fin qui detenuti. Cosa non facile poiché il canton Lucerna si vedrà ridurre la sua deputazione da dieci a nove membri.

Al Consiglio degli Stati il PPD punta a difendere la poltrona lasciata libera da Konrad Graber con la sua candidata – oggi consigliera nazionale – Andrea Gmür. Figurerà su una lista comune con l'uscente PLR Damian Müller. La concorrenza è però agguerrita: vogliono ottenere mandati alla camera dei cantoni UDC, PS, Verdi e Verdi liberali.

Un tempo acerrimi nemici in un cantone spiccatamente cattolico, PPD e PLR avevano congiunto le liste per il Nazionale già nel 2015.

Tornare alla home page

ATS