Ambiente

Petizione contro carri armati al Sempione

ATS

15.11.2019 - 12:33

Heimatschtz svizzera ha consegnato oggi al Dipartimento federale della difesa (DDPS) una petizione con circa 10'000 firme contro la costruzione di una pista per i carri armati e l'ampliamento dell'infrastruttura militare del Sempione (VS).
Source: Baumeler Wikipedia CC BY-SA 4.0

Heimatschtz svizzera ha consegnato oggi al Dipartimento federale della difesa (DDPS) una petizione con circa 10'000 firme contro la costruzione di una pista per i carri armati e l'ampliamento dell'infrastruttura militare del Sempione (VS).

In luglio Heimatschutz ha presentato opposizione e ora la accompagna con la petizione «Stop Panzerpiste Simplon», che in soli due mesi e mezzo ha raccolto quasi 10'000 firme, precisa un comunicato della maggiore organizzazione elvetica operante a fini ideali nel campo della cultura architettonica.

Il progetto è in stridente contrasto con l'eccezionale valore paesaggistico e culturale del Passo del Sempione, scrive Heimatschutz. Il sentiero Stockalper, il Vecchio Ospizio (Alter Spittel) e la Barralhaus, autentiche perle del patrimonio architettonico nazionale e testimonianze storiche del paesaggio del Sempione, verrebbero a trovarsi nelle immediate vicinanze delle nuove costruzioni (una pista per mezzi corazzati e di un nuovo edificio).

Heimatschutz Svizzera e la sua sezione altovallesana criticano «la mancanza di riguardo per preziosi beni culturali ed esortano i committenti a una completa revisione del progetto, chiaramente sovradimensionato». Ritengono assolutamente necessario un intervento della Commissione federale dei monumenti storici (CFMS) per bilanciare tutti gli interessi in questione.

L'Heimatschutz, nata nel 1905 (più tardi in italiano come Lega svizzera per la salvaguardia del patrimonio nazionale) conta 25 sezioni cantonali e 27'000 membri e sostenitori.

Tornare alla home page

ATS