Commissione: «Il procuratore generale Lauber non va rieletto»

ATS

4.9.2019 - 12:38

Michael Lauber.
Source: KEYSTONE/PETER KLAUNZER

La Commissione giudiziaria (CG) del parlamento federale raccomanda la non rielezione del procuratore generale della Confederazione, Michael Lauber, oggetto di un procedimento disciplinare.

Lo ha dichiarato mercoledì mattina ai media il presidente della CG, Jean-Paul Gschwind (PPD/JU).

L'Assemblea federale plenaria (cioè le due camere riunite) sarà chiamata a eleggere il procuratore generale della Confederazione mercoledì 25 settembre: la data – l'elezione era prevista in giugno, ma era poi stata prorogata – rimane immutata.

Terzo mandato in pericolo

Lauber, 53 anni, mira a un terzo mandato. Era stato designato la prima volta dal parlamento nel settembre 2011 per succedere a Erwin Beyeler e nel 2015 è stato rieletto per un secondo mandato, che scade a fine anno.

Coinvolto nel caso FIFA

Il procuratore generale si è trovato sotto i riflettori della cronaca nell'ambito dei procedimenti avviati contro la Federazione internazionale di calcio (FIFA), confrontata con sospetti di corruzione.

A Lauber vengono rimproverati incontri informali non verbalizzati avuti con il presidente dell'organizzazione sportiva Gianni Infantino, abboccamenti che possono far sorgere dubbi sull'imparzialità del procuratore generale.

La Svizzera in immagini

Tornare alla home page

ATS