Statistica dei richiedenti asilo in luglio

ATS

22.8.2019 - 11:45

Richiedenti l'asilo in calo rispetto a luglio 2018, ma in aumento rispetto a giugno
Source: KEYSTONE/TI-PRESS/CARLO REGUZZI

In luglio sono state presentate in Svizzera 1311 domande d'asilo, 63 in meno (-4,6%) rispetto allo stesso mese dello scorso anno, ma 308 in più (+30,7%) rispetto a giugno.

I principali paesi di provenienza restano l'Eritrea (289 domande, 105 in più rispetto al mese di giugno 2019) e la Turchia (154 domande; +75). Seguono l'Afghanistan (135 domande; +50), la Siria (113 domande; +41) e l'Algeria (84 domande; +47). Globalmente dall'inizio dell'anno sono state presentate 8340 domande, precisa la Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

Lo scorso mese 1714 richieste d'asilo sono state liquidate in prima istanza: in 267 casi è stata presa una decisione di non entrata nel merito (211 casi Dublino), in altri 520 è stato concesso l'asilo e in 459 l'ammissione provvisoria. Il casi in giacenza sono ora 10'025, 193 in meno rispetto a giugno.

Sempre in luglio, 574 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità. Berna ha chiesto ad altri Stati Dublino la presa in carico di 385 persone e trasferito 193 richiedenti nella nazione competente. La Confederazione al contempo ha ricevuto 478 domande di presa in carico Dublino e accolto 89 persone. Dall'inizio dell'anno 1115 persone sono state trasferite in un altro stato mentre la Svizzera ha preso in carico 693 richiedenti.

La SEM ricorda inoltre che per decisione del Consiglio federale quest'anno saranno accolte fino a 800 persone particolarmente vulnerabili provenienti anzitutto dalla regione del conflitto siriano. Finora sono giunti in Svizzera 185 profughi.

Tornare alla home page

ATS