Dopo Maurer

Werner Salzmann si candida al Governo

mp, ats

7.10.2022 - 09:09

Il consigliere agli Stati Werner Salzmann (UDC/BE)
Il consigliere agli Stati Werner Salzmann (UDC/BE)
Keystone

Werner Salzmann vuole diventare consigliere federale.

mp, ats

7.10.2022 - 09:09

Il «senatore» bernese di 59 anni ha annunciato la sua candidatura stamattina sul portale Nau.ch. L'ha poi confermata lui stesso all'agenzia Keystone-ATS.

Salzmann è il primo candidato democentrista ad ambire al seggio lasciato vacante da Ueli Maurer. Il consigliere agli Stati bernese ha detto di aver studiato il profilo dei requisiti stilati dall'UDC ed è giunto alla conclusione che li soddisfa. Tuttavia spetta alla commissione cerca decidere, ha aggiunto.

«Porto con me molta esperienza di leadership militare e privata», ha dichiarato a Keystone-ATS. Salzmann ha aggiunto di voler impegnarsi per l'indipendenza, la sicurezza e la neutralità della Svizzera.

Natalie Rickli e Gregor Rutz, da Zurigo, invece, avevano deciso di non candidarsi.

Esperto fiscale

Il «senatore» bernese ha inoltre affermato di essere in contatto con il consigliere nazionale bernese ed ex presidente dell'UDC nazionale, Albert Rösti, che possiede come lui tutti i requisiti per lanciarsi nella corsa alla successione di Ueli Maurer.

Salzmann, che è domiciliato a Mülchi nel Mittelland bernese, è «senatore» dal 2019. In precedenza, dal 2015 al 2019, è stato consigliere nazionale. In seno alla Camera dei cantoni, il colonnello di milizia presiede la Commissione della politica di sicurezza ed è vicepresidente della Commissione della gestione.

A livello professionale, Salzmann lavora quale capo esperto fiscale nell'amministrazione bernese. È sposato e padre di quattro figli. Dal 2012 al 2021 ha presieduto pure l'UDC del canton Berna.

Secondo Blocher il successore può non essere zurighese

Il canton Zurigo non deve necessariamente essere rappresentato in Consiglio federale. Lo afferma Christoph Blocher in un'intervista a Keystone-ATS: secondo lui ci sono abbastanza persone competenti nell'UDC per succedere a Ueli Maurer.

Per Blocher il miglior candidato è l'ex presidente del partito Toni Brunner. «Ma ha rifiutato ancora una volta.» A proposito dell'attuale presidente, Marco Chiesa, il «tribuno» democentrista indica che secondo quando convenuto questi deve concentrarsi sulla guida del partito. «Chiesa non può avere il piede in due scarpe».

A proposito del consigliere nazionale bernese Albert Rösti, uno dei favoriti, Blocher afferma di condividerne la stessa linea politica. «Il tempo in cui l'UDC era diviso tra bernesi e zurighesi è finito», ha detto l'ex consigliere federale. «Il partito ora è unito».

Le sezioni cantonali dell'UDC hanno tempo fino a venerdì 21 ottobre per presentare i propri candidati alla commissione «cerca». Quest'ultima farà le proprie proposte al gruppo parlamentare entro l'11 novembre, che dovrebbe decidere il 18 novembre. L'elezione è prevista per il 7 dicembre.

mp, ats