Temporali, canicola, piene Ecco come funziona il sistema d'allerta svizzero

ot, ats

11.7.2023 - 21:09

Per i temporali, ad esempio, esistono solo i gradi 3 e 4 (foto d'archivio).
Per i temporali, ad esempio, esistono solo i gradi 3 e 4 (foto d'archivio).
KEYSTONE

Un'allerta temporali di grado 4 su una scala di 4 per gran parte della Svizzera, sebbene in generale i livelli per i pericoli naturali sono 5: il sistema d'allerta della Confederazione pare complicato, ma si basa su delle regole chiare.

11.7.2023 - 21:09

I pericoli naturali riguardano terremoti, vento, temporali, piogge, nevicate, strade sdrucciolevoli, canicola, gelo, piene, movimenti di masse (ossia scivolamenti, colate detritiche e caduta di massi) incendi di bosco e valanghe. Di solito i gradi di pericolo vanno da 1 a 5, ma per le allerte meteorologiche, ad esempio, non sono definiti tutti i livelli per ogni tipo di fenomeno.

La scala è stata fissata dai servizi della Confederazione che si occupano di emettere allerte per pericoli naturali. Il livello 1 significa «pericolo nullo o debole», il grado 5 «pericolo molto forte».

In caso di fenomeni meteorologici, di regola l'Ufficio federale di meteorologia e climatologia (MeteoSvizzera) lancia allerte solo a partire del secondo livello. Il primo è stato introdotto perché spesso esiste un rischio potenziale anche quando la situazione meteorologica pare relativamente «tranquilla», spiega il servizio della Confederazione all'agenzia Keystone-ATS. I valori limite a partire dai quali viene emessa un'allerta sono stati decisi assieme ai Cantoni.

I temporali

Per i temporali, ad esempio, esistono solo i gradi 3 e 4. Che non esistano tutti i livelli per ogni tipo di fenomeno si spiega con il fatto che nonostante i mezzi e metodi più moderni a disposizione attualmente è possibile predire solo in maniera limitata l'intensità di un temporale e la sua «rotta». Tre livelli sarebbero quindi poco sensati. Inoltre il potenziale di danni di un temporale ha solitamente carattere molto locale.

La canicola

Le allerte canicola hanno invece i gradi 2, 3 e 4 e si basano sulla temperatura media giornaliera, la quale descrive lo stress da caldo sull'arco dell'intera giornata e non dipende dai picchi. Inoltre vengono considerate anche le temperature notturne.

MeteoSvizzera ricorda che queste ultime sono particolarmente rilevanti per la salute delle persone: se durante le ore notturne la colonnina di mercurio non si abbassa sufficientemente il corpo non è in grado di riprendersi e lo stress da caldo aumenta.

Le strade sdrucciolevoli

Un altro caso particolare riguarda i livelli di pericolo per strade sdrucciolevoli, per cui vigono i gradi da 2 a 4, ma per quote sopra gli 800 metri (1'600 a sud delle Alpi) non vengono emesse allerte. Per quanto concerne la formazione di vetrone, se il fenomeno dura svariate ore MeteoSvizzera può lanciare un'allerta di grado 3 o 4, altrimenti le allerte per strade sdrucciolevoli sono solo di livello 2.

Il gelo

Infine, le allerte per gelo – unicamente di grado 2 – vengono emesse solo tra il 15 marzo e il 31 ottobre e per altitudini inferiori ai 600 metri.

Ecco i vari tipi di allerte meteorologiche:

Livelli di pericolo
Gelo2
Vento forte/tempesta (per laghi ed aeroporti)2
Strade sdrucciolevoli2
Vento tempestoso/forte tempesta/uragano2345
Forte pioggia/pioggia intensa incessante2345
Nevicate forti o intense2345
Canicola234
Gelicidio34
Forti temporali34
Flash temporali (locale)34

ot, ats