Troppe ore supplementari per gli insegnanti

ATS

8.5.2019 - 15:00

Beat Zemp, presidente dell'associazione svizzerotedesca dei docenti, oggi durante una conferenza stampa: «La situazione attuale è inaccettabile».
Source: KEYSTONE/PETER KLAUNZER

Gli insegnanti svizzeri fanno troppe ore supplementari non remunerate. Lo indica una nuova inchiesta del settore pubblicata mercoledì. A essere particolarmente toccate sono le persone che lavorano a tempo parziale.

Condotta nella Svizzera tedesca e in Romandia, ma non in Ticino, l'inchiesta mostra che tutti gli insegnanti accumulano troppe ore supplementari non pagate. La quota nella parte germanofona del Paese si attesta al 13%, mentre in quella francofona al 2%, hanno sostenuto oggi in una conferenza stampa a Berna l'associazione svizzerotedesca dei docenti (LCH) e il Sindacato degli insegnanti romandi (SER).

«Gli insegnanti svizzeri hanno il numero di ore di lavoro più elevato di tutti i paesi dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico e fanno straordinari non pagati per centinaia di milioni di franchi», ha ribadito Beat Zemp, presidente della LCH. «La situazione attuale è inaccettabile», ha aggiunto.

La Svizzera in immagini

Tornare alla home page

ATS