In Svizzera i pazienti Covid occupano più di un terzo dei posti disponibili in terapia intensiva

fl, ats

21.12.2021 - 13:41

I pazienti Covid occupano il 36,50% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d'occupazione del 78,80% (foto d'archivio)
Keystone

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 8167 nuovi casi di Covid-19. Sono inoltre stati segnalati 32 nuovi decessi e altre 152 persone sono state ricoverate in ospedale. Esattamente una settimana fa, l'UFSP aveva annunciato 8163 casi, 24 decessi e 155 ricoveri.

fl, ats

21.12.2021 - 13:41

Attualmente 676 persone si trovano in cure intense. I pazienti Covid occupano il 36,50% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d'occupazione del 78,80%.

Sono stati trasmessi i risultati di 50'644 test, indica l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Il tasso di positività è del 16,1%, contro il 16,9% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 0,99.

La variante Omicron rappresenta il 7,0% dei casi esaminati in dettaglio, che rappresentano comunque una piccola quota del totale.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 118'181, ovvero 1356,94 ogni 100'000 abitanti. Dall'inizio della pandemia, 1'204'373 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 14'123'609 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. Complessivamente si contano 11'675 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 38'208.

In Ticino, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 313 nuovi casi che portano il totale dall'inizio della pandemia a 43'170. Il numero dei morti è di 1036 (+1). Nei Grigioni, la pagina web dedicata all'evoluzione del coronavirus indica 146 nuove infezioni in 24 ore per un totale di 27'257. I decessi restano fermi a 221.

Complessivamente, il 66,84% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,06%. Inoltre, il 57,92% delle persone oltre i 65 anni e il 18,79% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

fl, ats