Piscine e lidi Bagno in topless, il municipio di Zurigo non vuole nuove regole

pl, ats

5.7.2023 - 14:58

Il topless, una pratica piuttosto diffusa a Zurigo negli anni '80, torna a riaccendere il dibattito. La foto d'archivio è stata scattata l'11 luglio 1987 al lido di Tiefenbrunnen, quando fu raggiunto il record di 5000 bagnanti.
Il topless, una pratica piuttosto diffusa a Zurigo negli anni '80, torna a riaccendere il dibattito. La foto d'archivio è stata scattata l'11 luglio 1987 al lido di Tiefenbrunnen, quando fu raggiunto il record di 5000 bagnanti.
Keystone

Il municipio di Zurigo non vede la necessità di elaborare nuove regole sul bagno in topless nelle piscine e lidi cittadini. Il nuoto a torso nudo è di principio consentito a tutti i bagnanti, scrive l'esecutivo nella sua risposta a un'interrogazione parlamentare.

5.7.2023 - 14:58

Questa pratica si è dimostrata valida e non ha dato luogo a reclami, si legge nella risposta all'esposto sottoscritto da deputati del PVL, dei Verdi, del Centro e del PS.

Nella loro interrogazione, i consiglieri comunali si chiedevano come mai in estate, nelle piscine e nei lidi all'aperto, prevalga una «pratica più liberale» rispetto alle piscine coperte. All'aperto è infatti consentito nuotare o abbronzarsi a seno scoperto ed anche i tanga e i micro-bikini non sono oggetto di obiezioni.

«Ognuno deve poter decidere liberamente»

Nelle piscine coperte vige invece «un'atmosfera più sportiva», si legge nell'interrogazione. Nello specifico: costume da bagno per tutti e seno coperto per le donne.

Secondo i parlamentari, questa disparità di trattamento tra uomini e donne potrebbe essere problematica dal punto di vista legale. A loro avviso ci vorrebbe un regolamento neutro dal punto di vista del genere. «Ognuno dovrebbe essere libero di decidere cosa indossare, dal costume da bagno al burkini».

Anche nelle piscine coperte

L'esecutivo cittadino scrive invece che non c'è alcuna differenza tra le piscine all'aperto e quelle coperte. Il regolamento è del resto già applicato in una forma neutra rispetto al sesso.

Il regolamento balneare della città di Zurigo stabilisce espressamente che «il comportamento e l'abbigliamento da bagno non devono offendere la sensibilità morale. La balneazione è consentita solo con costumi da bagno adeguati (incluso il burkini)». E «fare il bagno nudi è consentito solo nelle zone appositamente designate». Nella sua risposta, il municipio di Zurigo sottolinea di non ritenere necessari ulteriori norme sull'abbigliamento balneare.

pl, ats