Locarno Kids chiama all’azione piccoli animatori

Locarno Film Festival

15.7.2020 - 15:14

Il manifesto del nuovo progetto Locarno Kids HomeMade Movies.
© Locarno Festival

Pronti a diventare registi di corti d’animazione in stop-motion? Locarno 2020, che parlando di futuro non poteva non rivolgersi anche al suo pubblico più giovane, ha lanciato il nuovo progetto Locarno Kids HomeMade Movies. Un maestro d’eccezione, tanti video tutorial, altrettanto materiale didattico e una missione: siate creativi.

Immaginate di dover imparare a disegnare l’Uomo Ragno e avere per maestro Stan Lee. Ecco, se siete o se avete bambini il Locarno Film Festival è pronto a insegnarvi i segreti dell’animazione in stop-motion grazie ai consigli e all’esperienza di Claude Barras, il regista che con il suo film «Una vita da Zucchina», girato per l’appunto in stop-motion e prodotto da Michel Merkt, Premio Raimondo Rezzonico di Locarno70, è arrivato nel 2017 alla notte degli Oscar.

Stesso pubblico, nuovo progetto

Da anni ormai lo sguardo del Locarno Film Festival verso i più piccoli si è allargato a dismisura: work-shop, laboratori, proiezioni… Ogni edizione è pensata (anche) per loro e così non poteva che essere anche Locarno 2020 - For the Future of Films.

Un’edizione in cui Locarno Kids ha deciso di fare le cose in grande e, raccogliendo la sfida di essere al fianco dell’industria cinematografica sospesa dal lockdown, ha chiesto a bambini, bambine, ragazzi e ragazze di diventare registi delle proprie avventu-re e far ripartire i film. I loro film.

Tanti tutorial, tanti film

Pronti? Si parte. Sul canale YouTube del Locarno Film Festival i primi due video tutorial firmati Clau-de Barras sono già pronti per essere sbirciati. Ma non finisce qui, perché fino ad inizio Festival il suo team di animatori sparsi per tutta la Svizzera continuerà a pubblicare trucchi, consigli e soffiate per realizzare un vero e proprio film d’animazione in stop-motion.

Quindi, finite «le lezioni», la palla, o meglio i disegni, le forme, gli oggetti e le idee, passerà a bimbi e bimbe che dovranno scrivere e realizzare la propria avventura a tema «ambiente».

Dal piccolo al grande schermo

Locarno Kids HomeMade Movies non finisce qui. Già, perché i cortometraggi realizzati dai suoi pro-tagonisti nel corso dell’estate salteranno, il prossimo anno, dai piccoli monitor di casa al grande schermo del Locarno Film Festival.

I film firmati dai piccoli protagonisti del progetto infatti faranno parte della programmazione della prossima edizione del Festival. Un’edizione in cui Locarno Kids di-venterà sempre più grande, aumentando i progetti, le proiezioni e diventando a tutti gli effetti una se-zione ufficiale. Ora però largo alle matite, ai colori, ai pensieri e alle macchine fotografiche. Claude Barras è pronto, Zucchina pure: si parte.

Alla pagina speciale del Locarno Film FestivalTornare alla home page