Alcol e binge drinking: più pericoloso per le donne

CoverMedia

28.8.2019 - 16:10

Friends in a park clinking red wine glasses When: 16 Jun 2017 Credit: Javier Pardina/Westend61/Cover Images
Source: Javier Pardina/Westend61/Cover I

L’impatto negativo di questo dannoso fenomeno è più forte per l’universo femminile.

Il binge drinking, termine usato per descrivere un comportamento di abuso d’alcol in una sola occasione, può causare numerosi problemi di salute, tra cui malattie croniche del fegato. Secondo i dati riportati dai centri per la prevenzione e il controllo delle malattie degli USA (CDCP), in America un adulto su 6 consuma un’eccessiva quantità di alcolici nell’arco della stessa «seduta» almeno 4 volte al mese. A subire l’effetto peggiore di questi intensi episodi di binge drinking, secondo i ricercatori della University of Missouri School of Medicine, sarebbero le donne.

L’esperimento è stato effettuato su un campione di ratti femmine, comparati a un gruppo di ratti maschi della stessa età e peso. La sensibilità all’alcol delle prime è risultata maggiore di quella della loro controparte maschile.

«Alcuni bevitori cronici possono consumare alcolici per tanti anni e allo stesso tempo condurre una vita relativamente sana», ha spiegato dottor Shivendra Shukla. «Ma tanti altri bevitori cronici sono più sensibili ai danni del fegato quando bevono eccessivamente in una sola occasione. Il fegato è come la centrale elettrica del nostro organismo: un problema di salute al fegato può conseguentemente danneggiare anche altri organi. Abbiamo studiato similitudini e differenze nelle reazioni dei due sessi a ripetute occasioni di binge drinking: la nostra ricerca indica che bastano appena tre episodi per innescare un responso dannosissimo nelle cavie femmine».

Durante l’esperimento, il team del dottor Shukla ha somministrato la stessa quantità di alcol a tutti i ratti, tre volte ogni ad intervalli di 12 ore, analizzando a qualche ora di distanza i tessuti del fegato e il sangue dei roditori.

«Sfortunatamente, nella nostra cultura l’alcol è associato al glamour», continua l’esperto. «Ma è pericoloso. Non abusatene. La nostra ricerca è molto chiara».

Lo studio è stato pubblicato nella rivista scientifica Journal of Pharmacology and Experimental Therapeutics.

Tornare alla home page

CoverMedia