Autunno biologico: ecco i prodotti più sani

CoverMedia

25.9.2019 - 08:31

Young woman applying facial moisturizer at mirror in bathroom When: 14 Feb 2018 Credit: Julia Haack/Westend61/Cover Images
Source: Julia Haack/Westend61/Cover Imag

È arrivata una nuova stagione. Tempo di fare un detox nel reparto beauty.

Sempre più brand di bellezza si interessano di prodotti biologici, integrando nelle loro formule una vasta gamma di ingredienti naturali. Se ultimamente abbiamo pensato ad un cambio nel reparto cosmetici, tendiamo le orecchie.

«Controlliamo sempre la percentuale degli ingredienti biologici indicata nelle confezioni dei nostri prodotti», è il primo consiglio di Pauline Hili, fondatrice di Nourish London e membro della Royal Society of Chemistry.

Di norma, questi prodotti sono marcati con il logo della Soil Association e/o COSMOS (COSMetic Organic and Natural Standard).

Grazie a questi ingredienti di qualità, le formule dei brand con il marchio bio hanno la stessa efficacia delle formule più comuni (più chimiche), ma con una marcia in più: quella che spunta verso la salute.

«I prodotti biologici garantiscono la provenienza degli ingredienti, e che alcuni di essi vengano eliminati dalle formule, per ridurre il rischio di sovraccaricare la pelle con agenti chimici indesiderati», ha aggiunto la dottoressa Hili. «Tutte le formule, che siano bio o no, devono essere testate per assicurare la loro efficacia a chi le compra. Testare clinicamente è il modo migliore di stabilire questa efficacia».

La specialista raccomanda il siero di Nourish London Argan Anti-ageing Peptide Serum e l’olio per il viso Radiance Firming Facial Oil. Altre valide opzioni sono il tonico di Ishga Hebridean Marine Toner, che contiene acqua di mare delle Ibridi, KORA Organics Noni Glow Face Oil, composto da una vasta gamma di ingredienti naturali tra cui l’olio di cinorrodo, l’olio di melograno e olivello spinoso (Hippophae) e Pai Skincare Light Work Rosehip Cleansing Oil.

Tornare alla home page

CoverMedia