Digitale & Lifestyle

Bambini: poca televisione fa bene al cervello

CoverMedia

4.10.2018 - 16:10

Source: Covermedia

Limitiamo la visione di programmi tv ai nostri figli per favorire il loro sviluppo cognitivo.

Permettere ai nostri bambini di stare di fronte alla televisione per meno di due ore al giorno fa bene al loro cervello in rapido sviluppo. Così sostengono i ricercatori del Children's Hospital Eastern Ontario Research Institute di Ottawa (Canada), dopo aver monitorato le abitudini di 4.500 bambini negli Stati Uniti e l’impatto dell’uso di gadget elettronici e tv sui loro pattern di sonno, l’attività motoria e le abilità cognitive come il linguaggio, il livello di attenzione, la memoria, la velocità di elaborazione e il ragionamento.

Secondo i risultati, i bambini che dedicavano un’ora al giorno ad un’attività fisica, che dormivano 11 ore per notte, e che trascorrevano meno di due ore al giorno di fronte alla televisione, avevano delle abilità cognitive più sviluppate rispetto ai piccoli che non rientravano nei limiti di queste linee guida.

«Le attività motorie quotidiane contribuiscono ad un buon sviluppo delle funzioni cognitive nei bambini», ha dichiarato il dottor Jeremy Walsh, leader dello studio. «Abbiamo rilevato che passare più di due ore di fronte alla tv nel tempo libero è associato ad uno sviluppo cognitivo inferiore. Sulla base di questi risultati, i pediatri, i genitori, gli educatori e i creatori di linee guida per bambini dovrebbero promuovere una visione limitata dei programmi televisivi e favorire una routine più salutare attraverso tutta la fase dell’infanzia e dell’adolescenza».

Dottor Walsh aggiunge che l’uso di smartphone e social media possono influenzare negativamente il livello di attenzione, la memoria e il controllo degli impulsi.

La ricerca è stata pubblicata nella rivista scientifica Lancet Child & Adolescent Health.

Tornare alla home page

CoverMedia