Bridget Malcolm: «L’anoressia mi ha lasciato persistenti problemi di salute»

CoverMedia

21.8.2019 - 13:10

amfAR New York 2017 Gala at Cipriani Wall Street - Red Carpet Arrivals Featuring: Bridget Malcolm Where: New York, New York, United States When: 09 Feb 2017 Credit: Ivan Nikolov/WENN.com
Source: Ivan Nikolov/WENN.com

La modella australiana condivide i passi che ha fatto negli ultimi due anni sul suo sito web.

La battaglia di Bridget Malcolm con l'anoressia l'ha lasciata con «alcuni persistenti e terribili problemi di salute».

Recentemente la modella ha condiviso col mondo la sua battaglia contro il severo disturbo alimentare. E dopo le numerose richieste sulla sua guarigione, Bridget ha deciso di scrivere un saggio sul suo sito web in cui ha discusso i passi che ha fatto negli ultimi due anni.

Nel lungo post, la 27enne australiana toglie ogni filtro e ammette candidamente di dover accettare il danno irreversibile che l’anoressia ha arrecato al suo corpo.

«Un decennio di privazione alimentare mi ha lasciato alcuni terribili e persistenti problemi di salute», scrive Bridget Malcolm nel suo blog.

«Ho seri problemi con i miei ormoni, così come alcune lesioni al corpo che non guariranno mai. Non digerisco bene il cibo, né tollero affatto determinati alimenti. Mi sono danneggiata con le mie mani. Non ha senso piangere sul latte versato, tutto ciò che posso fare è adattarmi e cercare di vivere nel miglior modo possibile».

La star australiana combatte anche la dismorfia corporea: un disturbo in cui una persona non può smettere di pensare ai propri difetti estetici, e rivela che la sua guarigione include sessioni prefissate con un terapista, educazione nutrizionale, otto ore di sonno e terapia farmacologica.

Ma l’aspetto fondamentale è condividere col mondo la sua battaglia.

«Se sto troppo male ne parlo - ammette Bridget -. Se quella voce malvagia mi dice di sparire, che tutti mi odiano e non merito di mangiare, allora scelgo di dirlo a qualcuno di cui mi fido».

Tornare alla home page

CoverMedia