Caffè: buono da bere, ottimo per il metabolismo

CoverMedia

26.3.2018 - 16:17

Source: Covermedia

Oltre ad energizzarci, la caffeina influenza il nostro organismo in decine e decine di altri modi.

Il caffè agisce sul nostro metabolismo in un modo simile a quello della cannabis, secondo una nuova ricerca effettuata presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine, Stati Uniti.

Il team ha analizzato l’impatto del consumo di caffè sul metabolismo e scoperto delle proprietà in grado di cambiare numerosi metaboliti, delle sostanze chimiche presenti nel sangue che vengono alterate da ciò che mangiamo e beviamo. Anche i neurotrasmettitori collegati al sistema endocannabinoide – lo stesso che viene influenzato dalla cannabis – diminuiscono con il consumo di 4-8 tazze di caffè nel corso di una giornata.

«Vi sono delle analogie con ciò che succede a qualcuno che consuma cannabis», spiegano i ricercatori. «I neurotrasmettitori sono sostanze che consegnano i messaggi tra le cellule».

I ricercatori hanno rilevato anche una connessione tra i metaboliti e il sistema androsteroide: consumare la stessa quantità di caffè (4-8 tazzine al giorno) potrebbe facilitare l’escrezione di steroidi, che verrebbero così eliminati dall’organismo. Il percorso di queste sostanze è centrale nell’analisi di alcune malattie, inclusi i tumori, dunque il consumo di caffè può avere un effetto anche su questo aspetto della nostra salute.

«Sono ricerche del tutto nuove che riguardano il caffè e il modo in cui esso può influenzare la nostra salute», scrive la dottoressa Marilyn Cornelis, autrice dello studio. «Ora vogliamo approfondire le ricerche per andare più a fondo sull’impatto di queste sostanze sul nostro corpo».

Non è ancora chiaro, tuttavia, se sia la caffeina o altri composti contenuti nel caffè, a causare queste alterazioni. La ricerca è stata pubblicata per intero nella rivista scientifica Journal of Internal Medicine.

Tornare alla home page

CoverMedia