Cancro al seno: la carne rossa è peggio del pollo

CoverMedia

14.8.2019 - 16:08

Roasted chicken with potatoes and basil When: 28 Dec 2017 Credit: Giorgio Fochesato/Westend61/Cover Images
Source: Giorgio Fochesato/Westend61/Cove

L’ennesima ricerca mette in evidenza il pericolo delle diete onnivore per lo sviluppo dei tumori.

Da qualche anno le carni rosse sono state introdotte nella lista delle principali cause di cancro conosciute, alla pari del tabacco, che stronca più di 7 milioni di vite ogni anno.

In un nuovo studio, i ricercatori del National Institute of Environmental Health Sciences, capitanati dal dottor Dale P. Sandler, hanno esplorato l’associazione tra il consumo di diverse varietà di carne e i casi di tumore al seno, tenendo sotto controllo oltre 42mila donne per una media di 7 anni e mezzo.

Secondo i risultati, considerando i 1.536 casi di cancro diagnosticati nel campione di donne entro la fine della ricerca, il consumo di carni rosse è associato al più alto rischio di sviluppare la malattia.

Gli studi svolti

«Le donne che consumavano la quantità maggiore di carni rosse avevano più probabilità di sviluppare un carcinoma della mammella rispetto a quelle che ne consumavano meno», scrivono gli scienziati nell’articolo sulla ricerca. «Il consumo di pollo e carni bianche, invece, è associato ad un calo del rischio di cancro: le donne che consumavano questo tipo di carne avevano il 15% di probabilità in meno di incappare nella malattia delle altre».

I risultati sono rimasti invariati anche quando i ricercatori hanno preso in considerazione altri fattori di rischio per il carcinoma, come la razza, lo status economico e sociale, l’obesità, l’attività fisica, il consumo d’alcol e l’alimentazione.

Carne rossa pericolosa

«La carne rossa è stata identificata come un probabile agente cancerogeno», ha dichiarato dottor Sandler. «Il nostro studio aggiunge prove a quelle già esistenti secondo cui il consumo di carni rosse incrementa le probabilità di sviluppare un tumore al seno, mentre quelle bianche sono state associate ad un calo del rischio. Sebbene il meccanismo con cui le carni bianche provocano questa riduzione non sia completamente chiaro, il nostro studio supporta il fatto che sostituire le carni rosse con quelle bianche rappresenta un cambiamento semplice, ma in grado di abbassare significativamente le probabilità di tumore al seno».

La ricerca è stata pubblicata nella rivista scientifica International Journal of Cancer.

Consigli per vivere in buona salute

Tornare alla home page

CoverMedia