Christian Louboutin e la suola rossa: brevetto non valido

CoverMedia

8.2.2018 - 13:10

Source: Covermedia

La Corte di giustizia dell'Unione europea (CGUE), ha dichiarato «non valida» l’applicazione delle suole rosse come marchio di fabbrica esclusivo dalla maison francese.

Infuria la battaglia legale fra Christian Louboutin e Van Haren.

Ad originare il contenzioso fra i due marchi, un paio di scarpe prodotto nel 2013 dal manifattore olandese che, non rispettando il veto imposto dalla maison parigina, ha messo in vendita un modello con suole rosse: scatenando una lunga discussione su brevetti e proprietà intellettuale.

Ora, una dichiarazione di Maciej Szpunar, funzionario della Corte di giustizia dell'Unione europea (CGUE), spiega che il brevetto rilasciato a Louboutin dal 2010 fino al 2013, che ne garantiva l’uso esclusivo del rosso sulla suola, potrebbe non essere valido.

La dichiarazione dell'avvocato generale Szpunar rappresenta un duro colpo per Louboutin, che se in seguito al commento del legale ha rilasciato un raro feedback sulla situazione in corso.

«Il rosso Christian Louboutin è stato studiato come elemento essenziale della nostra strategia marketing, l'associazione del pubblico collega immediatamente tacchi alti e suole rosse al nostro brand».

I rappresentanti del marchio hanno proseguito dichiarando che la loro posizione è inamovibile, e l’opinione di Szpunar non sferra una battuta d’arresto bensì ne rafforza i diritti.

Una volta che la CGUE giungerà a una decisione, sarà lasciato ad un tribunale olandese la facoltà di decidere se la suola rossa di Louboutin possa essere o meno registrata come marchio.

Tornare alla home page

CoverMedia