Come uno spazzolino usato si trasforma in un divano letto

Marius Schlegel

8.6.2020

I rifiuti sono tutt’altro che inutili. Con l’upcycling (o riuso creativo) si dà una seconda vita agli oggetti che altrimenti finirebbero nella spazzatura.
Fonte: Swisscom

Con questi titoli, i video tutorial ci ispirano a creare pratici alleati per la vita di tutti i giorni a partire da oggetti usati: è in questo che consiste l’upcycling. Non sono solo gli appassionati di bricolage a essere affascinati dal riciclaggio creativo, ma anche i settori dell’industria e del design hanno riconosciuto il valore dei rifiuti.

Anche voi siete appassionati di trucchetti pratici per la casa e la vita di tutti i giorni? Molti di questi stratagemmi creativi sono possibili grazie all’upcycling. Gli scarti o gli oggetti usati vengono lavorati e trasformati per essere adibiti a una nuova funzione.
Anche l’industria apprezza sempre più il concetto di prodotti realizzati con materiali usati. Proprio perché i prodotti sostenibili sono sempre più richiesti, nascono continuamente nuove etichette e nuovi marchi che puntano sul riutilizzo.
Mentre il riciclaggio trasforma i prodotti di scarto in nuove materie prime, spesso con un notevole dispendio energetico, l’upcycling dà nuovo scopo e valore agli oggetti usati.

Ad esempio, se si ricicla la lattina di una bevanda, quest’ultima viene decomposta e l’alluminio estratto viene riutilizzato come materia prima. Con l’upcycling, invece, potete trasformare la lattina in una graziosa lanterna invece di acquistarne una nuova in negozio.

Amanti del bricolage cercasi

L’upcycling offre grande ispirazione per idee di bricolage e regali realizzati con le proprie mani. Forse voi o i vostri figli avete già realizzato a scuola un portamonete in Tetrapak, oppure a Natale dei panni cerati con delle vecchie lenzuola? Anche un’alzatina fatta con vecchi piatti è un regalo creato con l’upcycling particolarmente apprezzato.

Design a partire dall’upcycling

L’upcycling non è di tendenza solo nell’uso privato. In Svizzera, anche sempre più designer sono affascinati dal concept. Pionieri di quest’arte nel nostro Paese sono i fratelli Freitag, che producono già sin dagli anni ‘90 borse Freitag alla moda realizzate con vecchi teloni per camion. Anche le lampade fatte con le capsule Nespresso o le borsette realizzate con camere d’aria usate riscuotono successo. La più grande fiera svizzera per il design sostenibile, «Designgut», è dedicata alle menti creative che cercano costantemente nuovi modi per realizzare nuovi oggetti a partire da materiali usati.

Le borse Freitag vengono prodotte già sin dagli anni ‘90 e si sono rapidamente affermate come status symbol. 
Fonte: Keystone

Riciclaggio degli scarti in grande stile

Se oggi anche le grandi aziende guardano con interesse a questa tendenza, lo si deve, tra gli altri, alla velista britannica Ellen MacArthur. La donna che ha stabilito il record mondiale per la più veloce circumnavigazione del mondo in regata velica in solitario, oggi è un’ambasciatrice dell’upcycling. La britannica ha dichiarato che durante i suoi tre mesi in mare si è resa conto che le materie prime sono limitate. Una volta tornata sulla terra ferma, McArthur ha concluso la sua carriera velica e ha fondato la Ellen MacArthur Foundation. L’obiettivo della fondazione è di promuovere modelli economici che rimettono in circolazione i prodotti di scarto trasformandoli da rifiuti a materiali riciclabili.

Cosa può fare una scatola

Anche Swisscom si occupa della riciclabilità dei suoi prodotti. Con il progetto ReThink, richiama l’attenzione sulle potenzialità dell’economia circolare. Offerte come Buyback o Repair Center aiutano a mantenere i dispositivi elettronici in funzione il più a lungo possibile e a chiudere il ciclo. Ma anche gli imballaggi devono poter essere utilizzati il più a lungo possibile: Internet-Box, WLAN-Box e TV-Box, ad esempio, sono imballati nella cosiddetta ReBox, una scatola di cartone non trattato che è possibile riutilizzare per fare acquisti, conservare gli attrezzi per il bricolage o come confezione regalo neutra.

Il posto della ReBox non è tra i rifiuti di cartone. Piuttosto è perfetta come cestino per la spesa sul retro della bici, come scatola porta farmaci sullo scaffale o come scatola per i calzini nell’armadio. Cosa fate con la vostra ReBox? 
Fonte: Swisscom

Ora tocca a voi

Anche voi siete appassionati di upcycling e affidate ai vostri oggetti usati nuovi compiti da svolgere? Come avete riutilizzato la vostra ReBox? Mostrateci le vostre creazioni. Se vi manca l’ispirazione, sulla pagina diy-academy.eu troverete molte idee creative.

Sulla rubrica della sostenibilità

La rubrica contiene consigli sempre nuovi dai collaboratori e dagli esperti di Swisscom per uno stile di vita sostenibile e un approccio competente ai nuovi media. Vi presentiamo aziende e tecnologie che offrono soluzioni innovative per affrontare le sfide sociali ed ecologiche della nostra epoca. Iscrivetevi subito alla nostra Newsletter per restare sempre informati. Il portale Bluewin è un'unità commerciale di Swisscom AG (Svizzera).

Marius Schlegel lavora nel team Corporate Responsibility di Swisscom, come esperto di servizi rispettosi del clima, Mobile Aid nonché di politica energetica e climatica.
Fonte: Swisscom
Tornare alla home page