Conde Nast vieta modelli minori di 18 anni

CoverMedia

2.2.2018 - 13:10

Source: Covermedia

Le norme di comportamento sono state anticipate da Anna Wintour.

Conde Nast non lavorerà più coi modelli di età inferiore ai 18 anni.

Alla luce delle affermazioni di cattiva condotta sessuale e molestie nei settori dell'intrattenimento e della moda, l'editore The Vogue, che gestisce anche Glamour, Vanity Fair, Allure, GQ Style e W magazine, ha introdotto un nuovo codice di condotta sui photoshoot.

In seguito a un articolo del New York Times, relativo alla chiusura dei rapporti con i fotografi Mario Testino e Bruce Weber pubblicato a gennaio 2018, Anna Wintour, redattore capo di Vogue ha anticipato le norme di comportamento, che ora sono state pubblicate in forma completa.

«Tutti i modelli sul set devono avere 18 anni e, laddove compaiono eccezioni, ad esempio quando i bambini sono un elemento essenziale, devono essere accompagnati da un tutor fornito da un’agenzia», precisa Condé Nast nella nota.

«Qualsiasi ripresa che richiede nudità, vestiti trasparenti, lingerie, costumi da bagno, animali, uso di droghe simulate, alcol o pose sessualmente allusive, deve essere preventivamente approvato dal soggetto. Nessun partecipante allo shooting può essere sotto l'influenza di alcol o droghe illegali».

Altri gruppi hanno recentemente introdotto altri codici, come il British Fashion Council che ha istituito un servizio di helpline per i modelli, e LVMH e Kering che hanno rilasciato lo scorso settembre un documento in cui sottoscrivono di vietare dalla passerella modelli sottopeso e minorenni.

Inoltre, tutti mannequin di età inferiore ai 16 anni non potranno essere assunti dai marchi per partecipare a spettacoli o servizi fotografici senza un tutor adulto.

Tornare alla home page

CoverMedia