Ecco Son Doong, la più grande grotta del mondo

tsha

4.5.2020 - 17:45

Al centro del Vietnam si trova il più grande complesso di grotte al mondo. Ma per visitare Son Doong, bisogna essere un buon camminatore, oltre che avere i soldi necessari.

Decine di grotte, fiumi, laghi, isole, e anche una foresta tropicale: il complesso di grotte di Son Doong è un mondo a sé stante. Considerata oggi come la più grande grotta del mondo, questa meraviglia naturale, il cui nome significa «grotta del fiume di montagna», è stata scoperta solo nel 1991.

Son Doong si trova nel parco nazionale di Phong Nha-Ke Bang, nel centro del Vietnam, a circa 450 chilometri a sud di Hanoi. Più di 150 grotte si intersecano a formare un labirinto unico: la più grande è un corridoio di circa nove chilometri di lunghezza, 250 metri d’altezza e una larghezza che può raggiungere i 150 metri: un record mondiale!

Poiché due grandi aperture, dette doline, lasciano entrare la luce del sole nel complesso di grotte, in alcune zone si apre addirittura la foresta. Le cavità ospitano centinaia di specie vegetali, oltre che decine di specie animali, tra cui scimmie, uccelli e pesci. Alcuni animali che vivono qui esistono solo all’interno di Son Doong.

Una destinazione turistica costosa

Le grotte, che sono sistematicamente esplorate dal 2009, avrebbero tutte le carte in regola per diventare una vera e propria calamita per i turisti. Ma per la grande gioia dei difensori dell’ambiente, i viaggiatori che si recano a Son Doong sono ancora poco numerosi. In effetti, il complesso di caverne è così distante che può essere raggiunto solo dopo diversi giorni di cammino.

Soltanto poche centinaia di turisti sono autorizzati a visitare le grotte ogni anno, accompagnati da speleologi, cuochi e da personale di supporto. Questo piacere esclusivo ha un prezzo: per un’escursione di quattro giorni, bisogna sborsare 3000 dollari (circa 2900 franchi).

Tre anni fa, tuttavia, un gigantesco progetto di costruzione ha fatto venire i brividi a tutti coloro che tengono alla conservazione della bellezza e dell’isolamento di Son Doong: alcuni investitori intendevano infatti costruire una teleferica di dieci chilometri che passasse attraverso le grotte. Finora, tuttavia, il progetto non è stato realizzato.

Le meravigliose grotte di ghiaccio islandesi scompaiono lentamente

Tornare alla home page