Elie Saab: «Talento non significa successo immediato»

CoverMedia

7.2.2018 - 13:10

Source: Covermedia

Lo stilista è convinto che i giovani designer si lascino trasportare dai primi «sentori di successo».

Elie Saab non crede che il talento da solo sia sufficiente per avere successo nel settore della moda.

Lo stilista libanese ha lanciato la sua etichetta all’età di 18 anni nel 1982, ma non ha ottenuto riconoscimenti internazionali fino al 2002, quando ha vestito Halle Berry con l'iconica maglia ricamata, sfoggiata in occasione del suo Oscar come migliore attrice.

Oggi il 53enne vanta un fedele seguito di celebrità, tra cui Emma Stone, Zoe Saldana e Beyonce, che recentemente hanno indossato i suoi capi sul red carpet. Tuttavia, in una recente intervista con Euro News, Saab ha condiviso la convinzione che il suo talento, non sia l'unica ragione del suo successo nel fashion business.

«Essere talentuosi non è abbastanza. Quello che è veramente importante è come gestisci quel talento se ce l’hai», spiega lo stilista ai microfoni del notiziario.

«Questo è importante quanto il talento stesso».

Saab, che vive con sua moglie Claudine e i loro tre figli in Libano, prosegue dichiarando che «troppi giovani si ubriacano con il primo sentore di successo», e afferma che nessun traguardo è istantaneo.

«All’inizio è stata davvero dura, nessuno nel mondo della moda conosceva questo oscuro stilista mediorientale. Ci è voluto tempo e costanza. Ora mi rendo conto di aver aperto la porta a molti designer del mio Paese».

Tornare alla home page

CoverMedia