Il disturbo dell'apprendimento non verbale: di cosa si tratta

CoverMedia

29.10.2020 - 16:10

FX Networks' Star Walk Winter Press Tour 2020 held at The Langham Huntington Featuring: Chris Rock Where: Pasadena, California, United States When: 09 Jan 2020 Credit: Faye's Vision/Cover Images
Source: Faye's Vision/Cover Images

Diamo uno sguardo alla sindrome che di recente è stata diagnosticata al comico Chris Rock.

Il disturbo dell'apprendimento non verbale (DANV) è una sindrome reale che non va confusa con il disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD).

Si tratta di una sindrome di tipo neurologico che causa alle persone che ne soffrono grandi difficoltà nella comunicazione non verbale, anche se sono in grado di utilizzare senza problemi la comunicazione verbale, sia in forma orale che scritta.

Ne ha parlato di recente l’attore e comico americano Chris Rock, spiegando al pubblico i dettagli della condizione attraverso un'intervista con Hollywood Reporter.

«Io capisco solo le parole», dice il 55enne, che per ricevere la diagnosi si è sottoposto a 9 ore di test cognitivi.

Il suo debole: i segnali non verbali nelle situazioni sociali.

«Ho sempre pensato che succedesse per colpa della mia fama. Ogni volta che qualcuno si rivolgeva a me in modo negativo, pensavo: “Stanno reagendo a qualcosa che ha a che fare con quello che pensano di me”. Ma ora ho capito che ero io. Tanto di questo veniva da me».

Oltre ai problemi non verbali, nel disturbo sono comuni anche difficoltà con la matematica e la calligrafia. Le persone che soffrono del DANV trovano molto difficili da interpretare anche le espressioni del viso e il tono di voce delle altre persone.

Alcuni dei sintomi possono essere simili al disturbo da deficit di attenzione/iperattività e ai disturbi dello spettro autistico, ma il disturbo dell'apprendimento non verbale è una condizione separata.

Tornare alla home page

CoverMedia