Kenneth Cole si dimette da presidente amfAR

CoverMedia

8.2.2018 - 13:10

Source: Covermedia

In seguito al suo coinvolgimento con Hervey Weinstein gli attivisti hanno chiesto le dimissioni del designer.

Tre mesi dopo che un gruppo di attivisti AIDS ha chiesto le sue dimissioni, Kenneth Cole si è destituito dal ruolo di presidente dell'Amfar.

Il designer ha tenuto le redini della Foundation for AIDS Research dal 2005, ma nell’ottobre 2017 le sue credenziali sono state messe in discussione, quando The Huffington Post ha pubblicato un rapporto in cui afferma che Cole e Harvey Weinstein sono legati da un oscuro passato.

L’espose del magazine, parla di un accordo fra lo stilista e l’ex produttore, vincolati tramite un obbligo finanziario da 500mila euro alla American Repertory Theatre (ART), dove entrambi sono stati ospiti per il gala di beneficenza amfAR nel 2015.

Lo scorso novembre, più di 60 attivisti AIDS, tra cui il sommozzatore olimpico Greg Louganis e il drammaturgo Larry Kramer, hanno firmato una lettera aperta chiedendo a Cole di dimettersi.

«Oggi termina il mio mandato di 14 anni come presidente», ha dichiarato Cole il 7 febbraio in occasione del Gala amfAR.

«È stato un vero privilegio lavorare con tante persone di talento, dedicate e impegnate. Attraverso il mio lavoro in corso come ambasciatore del Programma delle Nazioni Unite per l'AIDS/HIV resto personalmente impegnato ad allineare le risorse e stimolare l'azione globale, lavorando con amfAR per riscrivere la storia dell’AIDS».

Tornare alla home page

CoverMedia