Alimentazione Ecco perché i piselli sono ottimi per la digestione

Covermedia

5.7.2023 - 16:00

I piselli sono estremamente benefici per il nostro sistema digestivo.

5.7.2023 - 16:00

Aggiungere i piselli alla dieta è un ottimo modo per rifornire il corpo, grazie al loro ruolo benefico per la salute.

Anche se piccoli, i piselli sono potenti; i piccoli legumi verdi sono ottimi per l'apparato digerente e rappresentano un modo semplice per arricchire i pasti normali.

La nutrizionista associata Olivia Burley, che ha collaborato con Yes Peas, ha raccolto alcuni dei principali benefici relativi all'integrazione dei piselli nella dieta.

Fibra alimentare

I piselli sono ricchi di fibre che aiutano a regolare i livelli di zucchero nel corpo e a tenere sotto controllo la glicemia.

«Le fibre svolgono un ruolo fondamentale nel mantenimento di un apparato digerente sano, favorendo la regolarità dei movimenti intestinali e alimentando i microbi intestinali benefici che svolgono un ruolo fondamentale per la nostra salute», spiega Olivia. «Una porzione da 80 g di piselli contiene 4,5 g di fibre, il che li rende una verdura perfetta da integrare nella dieta per aumentare l'apporto di fibre».

Antiossidanti

I piselli sono ricchi di antiossidanti che aiutano a proteggere dallo stress ossidativo e dall'infiammazione del tratto digestivo.

«Questi antiossidanti svolgono un ruolo fondamentale nel ridurre il rischio di disturbi digestivi, tra cui il cancro al colon e le malattie infiammatorie intestinali».

Enzimi digestivi

I piselli sono ricchi di enzimi, come la proteasi e l'amilasi, che «facilitano la scomposizione di carboidrati e proteine».

Olivia continua: «Questi enzimi sono essenziali per la nutrizione e aiutano la digestione e l'assimilazione dei nutrienti, garantendo un assorbimento ottimale».

Salute dell'intestino

Questo ortaggio è ricco di prebiotici naturali, ottimi per la salute dell'intestino.

«I piselli contengono prebiotici naturali che nutrono i batteri benefici del nostro intestino, noti come probiotici», spiega la nutrizionista. «Questa interazione favorisce un sano equilibrio della flora intestinale, ottimizzando la digestione e l'assorbimento di nutrienti chiave come la vitamina A, il ferro e la tiamina (B1) per sostenere il nostro sistema immunitario».

Covermedia