Raffreddore: benefico contro il cancro alla vescica

12.7.2019 - 16:08, CoverMedia

Close up, young woman blowing her nose, gray background. When: 18 Aug 2015
Source: Covermedia

Il comunissimo virus potrebbe fornire una cura efficace al tumore.

Un comune raffreddore potrebbe essere la risposta al cancro della vescica. Secondo i ricercatori dell’Università del Surrey, infatti, il virus di un raffreddore sarebbe in grado di distruggere le cellule tumorali che attaccano la vescica. Durante l’esperimento gli scienziati hanno somministrato ad un gruppo di pazienti affetti dal carcinoma una dose del virus, chiamato Coxsackie, ad una settimana dall’intervento chirurgico nel quale doveva essere rimosso il tumore.

A seguito dell’operazione, tutti i segni della malattia scomparvero completamente in uno dei pazienti, mentre in altri 14 gli scienziati hanno rilevato le prove della morte delle cellule tumorali.

«Abbiamo rilevato una riduzione del tumore e un aumento della mortalità delle cellule tumorali in tutti i pazienti», ha confermato professor Hardev Pandha, dell’università britannica. «In uno di essi, tutte le tracce della malattia sono state neutralizzate, appena una settimana dopo il trattamento, che potenzialmente è molto efficace».

Non sono stati osservati particolari effetti collaterali nei partecipanti.

Mark Linch, del Cancer Research UK Cancer Institute, ha aggiunto: «Sarebbe molto interessante vedere gli effetti di questa terapia basata sul virus su un campione più ampio di persone, anche in quelle affette dal tumore della vescica non muscolo-invasivo, soprattutto in combinazione con nuove immunoterapie».

Il cancro della vescica è il decimo tumore più comune nel Regno Unito, con circa 10mila nuovi casi all’anno. In Italia, nel 2017, sono stati stimati circa 27mila casi.

Tornare alla home page

Altri articoli