Risonanze: non indossiamo ciglia magnetiche

CoverMedia

7.8.2019 - 16:09

Doctor discussing MRT result with patient When: 06 Apr 2017 Credit: Manfred Weis/Westend61/Cover Images
Source: Manfred Weis/Westend61/Cover Ima

Le ricerche su Google del 2018 dimostrano una forte tendenza verso questa new entry di bellezza. Ecco il commento dei radiologi.

Le ciglia magnetiche sono uno degli ultimissimi tormentoni dell’universo beauty, ma gli esperti di radiologia avvertono: non sottoponiamoci alle risonanze magnetiche con questi accessori indosso.

Statisticamente, l’interesse verso queste ciglia è cresciuto tanto nel corso dell’ultimo anno, con le vendite in aumento del 30% rispetto all’anno prima, nel 2017. Le ciglia magnetiche sono tra i risultati più frequenti sul motore di ricerca Google.

A questo proposito, gli scienziati della Penn State Health, USA, tengono a precisare che nel caso di una visita MRI, una comune tecnica di risonanza magnetica impiegata per visualizzare una varietà di problemi fisici nei pazienti, le ciglia magnetiche rappresentano un alto rischio.

«Anche se la frizione e l’adesione può differenziarsi da paziente a paziente, a seconda della larghezza e del tipo di ciglia naturali di ciascun individuo, noi raccomandiamo vivamente di inserire una frase riguardante le ciglia magnetiche nelle indicazioni dedicate ai pazienti che si sottopongono alla prova», hanno dichiarato gli autori della ricerca Einat Slonimsky e Alexander Mamourian. «E inoltre, di prevenire l’ingresso nella sala dove si svolge la risonanza di persone, incluso il personale, che indossano questo tipo di ciglia».

Nei test effettuati dai ricercatori, che hanno analizzato l’effetto delle ciglia magnetiche comparato a quello di due clip (impianti) per aneurismi – una in cobalto e una in titanio – il pericolo è risultato maggiore per gli accessori di bellezza.

La ricerca è stata pubblicata nella rivista scientifica American Journal of Roentgenology.

Tornare alla home page

CoverMedia