Alcuni consigli Sonno e salute dell’intestino: ecco come sono connessi

Covermedia

24.10.2023 - 16:00

Le persone che dormono meno di sei ore per notte hanno un microbioma intestinale meno diversificato.

24.10.2023 - 16:00

Secondo la ricerca scientifica, la salute dell'intestino può avere un impatto sul sonno e viceversa. «Il legame tra sonno e salute dell'intestino ha acquisito una notevole importanza negli ultimi anni», afferma un esperto di salute del marchio di integratori CBD Miracle Leaf.

«Un recente studio del King's College di Londra ha evidenziato che le persone che dormono meno di sei ore a notte hanno maggiori probabilità di avere un microbioma intestinale meno diversificato».

In che modo il sonno influisce sulla salute dell'intestino?

La mancanza di sonno può avere un impatto negativo sulla salute dell'intestino ed è associata a un rischio elevato di problemi gastrointestinali, come la sindrome dell'intestino irritabile (IBS) e le malattie infiammatorie intestinali (IBD).

«La privazione del sonno può influire sulla salute dell'intestino in diversi modi, come l'interruzione del ritmo circadiano, il ciclo naturale sonno-veglia dell’organismo», spiega l'esperto.

«Il ritmo circadiano regola molte funzioni corporee, tra cui la digestione e l'attività del microbioma intestinale. Quando il ritmo circadiano viene interrotto, può portare a cambiamenti nella composizione del microbioma intestinale».

L'esperto aggiunge che la privazione del sonno può aumentare i livelli di stress, causando infiammazioni intestinali.

In che modo la salute dell'intestino influisce sul sonno?

La ricerca ha rilevato che le persone che hanno un intestino sano hanno meno probabilità di avere problemi di sonno.

«Anche il microbioma intestinale può influire sul sonno; in genere le persone con un microbioma intestinale sano hanno maggiori probabilità di avere una migliore qualità del sonno», afferma il portavoce di Miracle Leaf. «Il microbioma intestinale produce una serie di neurotrasmettitori, tra cui la serotonina, e svolge un ruolo chiave nella regolazione del sonno. Quando il microbioma intestinale è disturbato, può portare a squilibri nei livelli di neurotrasmettitori, con conseguenti problemi di sonno».

Come migliorare il sonno e la salute dell'intestino

1. Cercate di rispettare un programma di sonno coerente e puntate a 7-8 ore ogni notte per aiutare a regolare il vostro ritmo circadiano.

2. Cercate di creare una routine rilassante per andare a letto, per aiutare la vostra mente e il vostro corpo a prendere sonno. Secondo l'esperto, è necessario evitare caffeina e alcol prima di andare a letto e assicurarsi che l'ambiente in cui si dorme sia buio, silenzioso e fresco.

3. Una dieta equilibrata, ricca di frutta, verdura e cereali integrali, è fondamentale per sostenere un intestino sano. Cercate inoltre di limitare il consumo di cibi elaborati, bevande zuccherate e grassi non salutari.

4. Infine, potrebbe valere la pena di provare il CBD.

«Il CBD è il secondo integratore a base di erbe più popolare nel Regno Unito, con oltre 2 milioni di consumatori regolari. Può contribuire a migliorare la qualità del sonno riducendo i livelli di ansia e stress, che possono interferire con il sonno», spiega l'esperto. «Per la salute dell'intestino, si è visto che il CBD aiuta a ridurre l'infiammazione e a migliorare la composizione del microbioma intestinale, in particolare nelle persone affette da IBD».

Se si soffre di problemi cronici di sonno o digestivi, è importante parlarne con il proprio medico.

Covermedia