Stuart Vevers: l’istinto è tutto

CoverMedia

1.12.2017 - 13:55

(Cover) - IT Fashion - Stuart Vevers gioca d’istinto.

Prima di accedere alla poltrona di Coach nel 2013, il direttore creativo 43enne ha affinato le proprie arti presso Calvin Klein, Givenchy e Loewe.

«Rimanere fedeli al tuo istinto è la cosa più difficile, soprattutto in una grande azienda dove ci sono diverse pressioni e opinioni», ha dichiarato Stuart Vevers a South China Morning Post.

«Il successo si riduce ad un certo punto di vista. Per spingere in avanti le cose è di vitale importanza in questo momento che i progettisti siano coraggiosi e creativi. C'è molto là fuori, quindi devi davvero essere speciale e diverso».

Il suo segreto?Andare a caccia di nuove idee.

«La moda riflette il nostro tempo, non puoi guardare troppo avanti», ha osservato il fashion guru.

«Oggi la moda deve riflettere la società. L’individualità è una parola che uso molto, ora più che mai, perché è ciò che guida la moda. Quando creo una collezione ritengo che abbia bisogno di una storia. Non mi interessa un'idea di perfezione, ma più la creazione di un atteggiamento».

Cover Media

Tornare alla home page

CoverMedia