Digitale & Lifestyle

Tè e mirtilli contro le malattie del cuore

CoverMedia

21.11.2018 - 16:10

Source: Covermedia

I cibi ricchi di flavonoidi possono fare miracoli per la nostra salute cardiovascolare.

Una dose quotidiana di tè e mirtilli contribuisce a mantenere il nostro cuore sano e forte. Lo sostengono i ricercatori della University of Western Australia, che hanno analizzato i dati del Danish Diet, Cancer and Health Study, relativi a 53mila persone sotto monitoraggio per un arco di tempo di 23 anni.

Secondo i risultati, le persone che avevano consumato una dose pari a 500mg di flavonoidi, correvano un rischio inferiore di sviluppare una malattia coronarica rispetto ai rimanenti. Queste sostanze, metaboliti delle piante, possiedono infatti proprietà incredibilmente benefiche per le cellule, grazie al loro effetto antiossidante.

All’inizio dello studio, a tutti i partecipanti è stato chiesto di compilare un questionario relativo alla loro alimentazione, e nel corso dei due decenni circa 12mila volontari avevano sviluppato la condizione. Inoltre, oltre a ridurre il rischio di incappare in una malattia del cuore, consumare una regolare dose di flavonoidi aveva abbassato notevolmente anche il rischio di ictus e arteriopatie obliteranti periferiche (malattia occlusiva delle arterie periferiche).

Conseguire l’apporto giornaliero raccomandato di flavonoidi è a portata di tutti, come assicura la dottoressa Nicola Bondonno.

«Consumare 500mg di flavonoidi al giorno è molto semplice: basta bere una tazza di tè, mangiare una manciata di mirtilli e magari un po' di broccoli», conferma l’esperta.

Altri cibi ricchi di queste portentose sostanze sono le noci, i fagioli, la frutta che proviene dagli alberi come le mele, le pere, le prugne, le pesche, le albicocche, gli agrumi, le verdure verdi e rosse, e le spezie come l’aneto e il timo.

La ricerca è stata presentata per intero alla conferenza dell’American Heart Association di Chigago Scientific Sessions.

Tornare alla home page

CoverMedia