Thakoon Panichgul: arriva la rivista HommeGirls

CoverMedia

4.6.2019 - 13:09

Pink Carpet arrivals at the Victoria's Secret Fashion Show Featuring: Thakoon Panichgul Where: New York, New York, United States When: 11 Nov 2015 Credit: C.Smith/ WENN.com
Source: C.Smith/ WENN.com

La rivista ha già una pagina Instagram che contiene ispirazione per lo street style, piattaforma che l'ex scrittore di Harper's Bazaar vuole usare per possibili collaborazioni con altri marchi.

Thakoon Panichgul ha presentato una rivista di moda rivolta alle donne che fanno acquisti nel «reparto uomini».

Lo stilista ha fondato la sua etichetta nel 2004, presentando una linea di abiti femminili presto sfoggiati da celebrità come Demi Moore, Sarah Jessica Parker e l'ex first lady statunitense Michelle Obama.

Per intraprendere una importante ristrutturazione Panichgul ha messo in attesa la sua società di moda nel 2017, l'etichetta è destinata al rilancio più tardi nel 2019. Ma nel frattempo, il designer ha sviluppato e autofinanziato la rivista HommeGirls.

«È un progetto di passione», afferma Thakoon Panichgul a Vogue.

«Pensando alla moda e a dove voglio essere in questo business, continuavo a visualizzare stiliste come Brana Wolf o Grace Coddington. Così mi sono chiesto: "Perché mi piacciono queste donne?" Ho concluso che indossano abiti semplici, hanno uno stile proprio».

Descritta come una pubblicazione «per le ragazze a cui piacciono i gli uomini e i loro abiti», il primo numero di HommeGirls contiene il portfolio di Othilia Simon, Cass Bird, Vanina Sorrenti e Ben Grieme.

La rivista ha già una pagina Instagram che contiene ispirazione per lo street style, piattaforma che l'ex scrittore di Harper's Bazaar vuole usare per possibili collaborazioni con altri marchi.

«Qui posso divertirmi ed essere sperimentale», spiega Thakoon alla pubblicazione.

«Ma i vestiti saranno comunque utilizzabili e indossabili».

Il numero di esordio di HommeGirls ha un prezzo di 9 euro e verrà pubblicato quattro volte all'anno.

Panichgul, nato in Tailandia, ha studiato alla Parsons School of Design e ha svelato la sua prima linea prêt-à-porter durante la settimana della moda di New York nel settembre 2004. Il suo successo ha subito acquisito slancio, come nel 2006, quando ha conquistato il Vogue/CFDA Fashion Fund ed è stato nominato per il Swarovski Award for Best Emerging Womenswear Designer.

Tornare alla home page

CoverMedia