Vogue chiede scusa per lo styling «afro» di Kendall Jenner

CoverMedia

23.10.2018 - 13:10

Source: Covermedia

Gli editori del magazine affermano che la pettinatura della modella voleva evocare «le voluminose acconciature degli anni Sessanta e dei primi anni Settanta».

Gli editori di Vogue America si sono scusati per lo styling «troppo afro» dell'ultimo photoshoot di Kendall Jenner.

Durante il fine settimana è stato caricato sulla pagina Instagram della rivista uno scatto che sfoggia la modella con un abito floreale di Brock Collection, dove i capelli di Kendall sono acconciati in una aureola di riccioli.

Dopo la pubblicazione dello scatto, alcuni utenti dei social media hanno puntato il dito contro la scelta degli stylist, accusando l'editor di Vogue Mikael Jansson di appropriazione culturale. Ora un portavoce della rivista ha rilasciato una dichiarazione per chiarire l'intento del servizio fotografico.

«L'immagine voleva essere un tributo alle romantiche pettinature del periodo eduardiano e alle Gibson Girl, stili che si adattano perfettamente alla linea Brock Collection, in linea anche con il look fine anni Sessanta e inizio anni Settanta», ha dichiarato un portavoce di Vogue e E! News.

«Ci scusiamo se lo shooting si è presentato in modo diverso dal previsto, certamente non intendevamo offendere nessuno».

Le foto sono state scattate come parte di un editoriale che celebra il CFDA / Vogue Fashion Fund, premio che è stato istituito nel 2003 per aiutare i talenti emergenti del design americano a trovare un successo continuo nel mondo della moda.

Nel servizio fotografico Kendall appare anche in un'altra immagine, immortalata accanto ad Imaan Hammam, una modella olandese di discendenza egiziana e marocchina, acconciata con capelli dritti.

Tornare alla home page

CoverMedia