Rivelazioni

Il principe Carlo voleva rompere il fidanzamento con Lady Diana

AllTheContent

22.11.2018

La coppia principesca nell'agosto 1981 durante la luna di miele a Balmoral.
Keystone / AP PA

Il matrimonio di Carlo e Diana, evento storico che ha segnato profondamente la memoria del pubblico, ha rischiato di essere annullato all'ultimo momento! Nella biografia «Charles at Seventy» uscita il 1° novembre, Robert Jobson, esperto della famiglia reale inglese, ripercorre il matrimonio fallito della coppia principesca grazie alle confidenze dello stesso Carlo. Perché quest'unione di convenienza era destinata al fallimento fin dall'inizio?

Inganni, tensioni… Che il matrimonio fra il principe Carlo e Lady Diana non fosse sempre stato rose e fiori era già noto da tempo. Oggi sembra quasi che tutti, compreso il diretto interessato, sapessero già fin dall'inizio che i due futuri coniugi erano incompatibili e che la loro unione era destinata a fallire. Fu «un grave errore», ma allo stesso tempo un «richiamo al dovere», avrebbe ammesso lo stesso Carlo, secondo il «Daily Mail». Tale rammarico trova espressione oggi in «Charles at Seventy: Hopes, Thoughts and Dreams», una biografia del principe uscita in occasione del suo 70° compleanno. Per scrivere questo probabile best-seller, ambientato dietro le quinte della Corona inglese, il giornalista Robert Jobson ha seguito il principe ereditario in tutto il mondo per 18 mesi al fine di raccogliere quella che oggi appare una terribile confessione su quell'unione fallita.

«Mi resi conto di quanto fossero terribili le prospettive»

«Quando, in occasione del fidanzamento ufficiale (1981), mi resi conto di quanto fossero terribili le prospettive, avrei voluto disperatamente annullare il matrimonio.» Se da un lato il principe ereditario ammette di aver avuto dubbi tanto forti da contemplare la possibilità di annullare tutto, dall'altro lato ricorda anche l'urgenza di questo matrimonio, che all'epoca dovette essere celebrato in fretta e furia. Un terribile dilemma che lo fece sprofondare nel dubbio. Rompere il fidanzamento? Ci aveva pensato naturalmente, ma farlo avrebbe scatenato un autentico «cataclisma»; queste le sue esatte parole riportate nella biografia. Fu così che il 29 luglio 1981, più di 37 anni fa, il principe Carlo si rassegnò infine a dire «sì» a Diana nella cattedrale di Saint-Paul a Londra.

Una catastrofe annunciata

Mancanza di complicità, attaccamento, e più semplicemente, di chimica … Del resto i due futuri sposi si era visti solo 12 volte prima di sposarsi e non avrebbero potuto – come è stato detto a torto – essere vittime di colpo di fulmine, ma piuttosto di un incontro programmato. Peggio ancora, erano diversi al punto da non comprendersi affatto, racconta la biografia. Quando Carlo le raccontava di certe sue abitudini, Diana non capiva proprio di cosa parlasse. Carlo si sarebbe anche sentito in colpa per averla condannata ad una vita, quella della famiglia reale, che lei non riusciva a sopportare», aveva già svelato una fonte vicina al principe in un articolo apparso sul «Daily Mail» nel febbraio 2015. 

Ma sembra che, dal canto suo, anche la futura principessa di Galles sia stata tormentata dai dubbi. Effettivamente una biografia pubblicata nel 1992 citava già questa incompatibilità, così come il desiderio anche da parte di Diana di annullare tutto. Ciò la giovane non sapeva, tuttavia, era che il suo futuro sposo e padre dei suoi due figli si sentiva, proprio come lei, completamente smarrito. Una migliore comunicazione fra i due promessi sposi avrebbe potuto fare in modo che il matrimonio venisse annullato?

Rimpianti e menzogne

Una migliore comunicazione avrebbe senz'altro permesso ai due sposi di avvicinarsi e scoprirsi a vicenda. Carlo non sembra nutrire rancore verso nessuno, ma rimpiange la mancanza di sforzi da entrambe le parti; sforzi che avrebbero potuto cambiare le cose. Sfortunatamente la loro unione è stata anche oggetto di «incredibili e perniciose menzogne» come, per esempio, le voci secondo le quali Camilla sarebbe entrata a Buckingham Palace la notte precedente il loro matrimonio. Seguiranno numerosi scandali – falsi o comprovati – collegati a questo episodio.

L'alba di un cambiamento?

Per numerosi esperti della famiglia reale, le confessioni del principe Carlo costituiscono una novità assoluta e segnano, forse, l'inizio di una nuova era. «Tutto ciò riscrive la storia di Carlo e Diana», osserva Ingrid Steward, capo redattore della rivista «Majesty». Queste rivelazioni arrivano proprio al momento giusto, considerato che il principe Carlo potrebbe diventare re entro tre anni? La biografia menziona proprio il fatto che la regina Elisabetta II potrebbe abdicare al trono a favore del figlio per i suoi 95 anni.

Le 20 cose che ancora non sapete sul principe Carlo

Matrimoni da record

Tornare alla home page