Maria attraversa gli Stati Uniti in paddle con i suoi cani

Cornelia Alig

9.2.2018

Maria Schultz ama gli sport all'aperto. Insieme a suo marito e ai loro due cani, ha già attraversato 16 Stati dell'America a piedi, in auto, ma soprattutto in paddle.

Restare in equilibrio su di una tavola da paddle, è un conto. Farlo con due cani a bordo, è un altro. Ed è decisamente più complicato. Ma non per Maria Schultz, originaria di Fredericksburg, in Virginia (Stati Uniti): per questa giovane appassionata di sport all'aperto, il paddle rappresenta soltanto un altro modo di trascorrere il tempo in compagnia dei suoi due pastori australiani, Riley (9 anni) e Kona (4 anni), facendo contemporaneamente un po' di esercizio. Accompagnato dal marito di Maria, l'allegro trio ha già attraversato le acque di ben 16 Stati dell'America.

La giovane donna di 36 anni ha scoperto il suo amore per le attività a contatto con la natura quando frequentava ancora il liceo: «La mia passione per gli sport all'aperto è nata la prima volta che sono scesa giù da una collina con i vecchi sci di mia madre ai piedi.»

Oltre a sport come la bicicletta, l'immersione e l'escursionismo, è stata soprattutto l'arrampicata ad occupare un posto importante nella sua vita, fin quando non è stata obbligata a cercarsi un nuovo hobby in seguito ad alcuni problemi di salute. Occorreva trovare un'attività fisica compatibile con i suoi cani.

Avendo scoperto il paddle in occasione di un viaggio alle Hawaii, Maria è stata immediatamente sedotta dalla lunghezza e dalla larghezza della tavola, cominciando ad accarezzare l'ipotesi di poterci portare anche Riley e Kona. Presto detto, presto fatto. Oggi, non potrebbe più immaginare la sua vita senza questo sport. Può condurre con sé i suoi due amici molto più spesso di quando faceva arrampicata. All'epoca i cani dovevano sempre aspettarla ai piedi della parte di roccia, mentre lei si abbandonava in solitudine alla propria passione: «Il paddle è uno sport assolutamente unico, poiché mi permette di condividere le mie emozioni con i miei animali», spiega Maria.

Tornare alla home page