08.06.2015 - 17:08, uri

Metà jet, metà yacht – Un mezzo di lusso per gli amanti dei viaggi

 

0 Valutazioni


Ne avete abbastanza di navigare sul vostro yacht di lusso e sentite il bisogno di raggiungere immediatamente un'altra destinazione? Questo non sarà un problema per il futuro proprietario di «Monaco 2050», lo yacht che funge anche da aeroplano.

Bluewin App: nuova con l'e-mail

E-Mail & News: Il mondo intero di Bluewin ovunque con te.

Il progetto di costruzione di questa curiosa combinazione nave/aereo è frutto dell'inventore russo Vasily Klyukin. Il ponte superiore dello yacht sarà concepito in maniera tale da fungere anche da pista di decollo verticale. I rotori permetteranno al jet di raggiungere un'altezza di circa 1000 metri. Una volta entrati in funzione i reattori, l'aereo potrà partire in volo verso nuove destinazione ad una velocità incredibile.

Per il momento, il progetto resta ancora un'utopia, ma il 39enne Klyukin è convinto che il «Monaco 2050» diventerà presto o tardi realtà: «Sono assolutamente convinto che un giorno potrò salire a bordo di un tale mezzo, poiché nuovi materiali e nuove tecniche di design vedono in continuazione la luce.»

Vasily Klyukin, che risiede a Monaco, ha già presentato numerosi progetti architettonici e modelli di yacht particolarmente eccentrici, ma nessuno di essi è mai stato realizzato. Tuttavia, non bisogna fare l'errore di sottovalutare il talento dell'inventore russo. Poiché è stato sempre con grande convinzione che ha affrontato diversi cambiamenti in ambito professionale. Nel 2003, questo banchiere per formazione ha fondato la banca commerciale russa Sovcombank, in collaborazione con alcuni partenaire. Dal 2007 lavora come agente immobiliare. Infine, tre anni fa, ha scoperto una vera e propria passione per l'architettura e il design. Ha anche fondato un'organizzazione per la promozione dell'arte contemporanea russa.

Klyukin intende superarsi anche quest'anno. Desidera, infatti, andare nello spazio a bordo dello «SpaceShip Two», una navicella spaziale sviluppata dall'imprenditore britannico Richard Branson e interamente finanziata con fondi privati. Ha già comprato il suo biglietto all'asta, in occasione di un evento di beneficenza. Ma Klyukin si concede ancora 35 anni prima di poter "volare" a bordo del suo yacht futuristico - come suggerisce il nome, infatti, il "Monaco 2050" dovrebbe essere realizzato entro il 2050.

Tags:

Altri articoli

Video d'Attualità

Pubblicità
Please enable JavaScript for better browser functionality