Addio a Marina Ripa di Meana

CoverMedia

8.1.2018 - 11:12

Covermedia

La regina dei salotti si è spenta a 76 anni dopo una lunga lotta contro il cancro.

Marina Ripa di Meana è morta a Roma circondata dalla famiglia.

La regina dei salotti, vero nome Maria Elide Punturieri, è stata ricordata da Vittorio Sgarbi per Ansa, come una femminista «controcorrente»: «È stata un personaggio di passaggio d'epoca. Un caso interessante di femminismo non classico, non antagonista al maschio. Il modo migliore per piegare un uomo è sedurlo e Marina è riuscita a essere femminista sottomettendo i maschi».

Scomparsa il 5 gennaio 2018 dopo 16 anni di lotta contro il cancro, poco prima della sua morte ha rivelato a Maria Antonietta Farina Coscioni le sue ultime volontà e con lei ha scelto la sedazione palliativa profonda continuata.

«Dopo Natale le mie condizioni di salute sono precipitate. Il respiro, la parola, il mangiare, alzarmi: tutto, ormai, mi è difficile, mi procura dolore insopportabile», racconta nel video Marina.

«Il tumore ormai si è impossessato del mio corpo. Ma non della mia mente, della mia coscienza. Ho chiamato Maria Antonietta Farina Coscioni, persona di cui mi fido e stimo per la sua storia personale, per comunicarle che il momento della fine è davvero giunto. Le ho chiesto di parlarle, lei è venuta. Le ho manifestato l'idea del suicidio assistito in Svizzera. Lei mi ha detto che potevo percorrere la via italiana delle cure palliative con la sedazione profonda. Io che ho viaggiato con la mente e con il corpo per tutta la mia vita, non sapevo, non conoscevo questa via».

Per suo volere, spiegano i portavoce della famiglia, non sono previste cerimonie funebri.

Tornare alla home page

CoverMedia