Spettacolo

Addio Burt Reynolds, icona del cinema

CoverMedia

7.9.2018 - 09:34

Source: Covermedia

L’attore è stato portato via da un arresto cardiaco: aveva 82 anni.

Grande lutto nel mondo del cinema.

All’età di 82 anni è scomparso l’attore Burt Reynolds, venuto a mancare a causa di un arresto cardiaco, come dichiarato dal suo manager Erik Kritzer.

Star del cinema Anni Settanta e Ottanta, Reynolds è stato protagonista di film come «Un tranquillo weekend senza paura», «Quella sporca ultima meta», «Il bandito e la madama» e «La corsa più pazza d’America».

Dopo un periodo di assenza, Burt conobbe nuovamente il successo negli Anni Novanta con «Striptease» al fianco di Demi Moore, e «Boogie Nights - L'altra Hollywood», valsogli una candidatura all’Oscar.

L’attore - sottoposto nel 2010 a un intervento al cuore -, stava lavorando su «Once Upon a Time in Hollywood», il nuovo film di Quentin Tarantino.

Burt è anche stato il grande attore delle occasioni mancate, avendo rifiutato importanti ruoli in film, poi rivelatisi grandi successi, come «Pretty Woman», «Star Wars» e «Die Hard». Confessò di essersi pentito di aver lasciato a Jack Nicholson la parte in «Voglia di tenerezza», grazie al quale il divo di «Shining» poi conquistò un Oscar.

Nella sua autobiografia del 2010, But Enough About Me, Burt ha parlato apertamente dei suoi sentimenti per Sally Field, storica fidanzata e co-star ne «Il bandito e la madama». Ha avuto delle relazioni con Dinah Shore, Goldie Hawn, Farrah Fawcett e la tennista Chris Evert. È stato sposato con l’attrice britannica Judy Carne negli Anni Sessanta e con Loni Anderson dal 1988 al 1993.

Da giovane è stato una promessa del football: si iscrisse alla Florida State University, prima che un grave infortunio al ginocchio distruggesse i suoi sogni di gloria.

Reynolds è più volte finito sulle prime pagine dei tabloid per la sua vita privata, specialmente durante il costosissimo divorzio dalla Anderson.

La battaglia legale contro l’ex moglie e una serie di cattivi investimenti contribuirono ad accumulare un forte debito, che nel 1996 costrinsero la star a dichiarare bancarotta. Per saldare i conti, Burt fu costretto a mettere sul mercato molte delle sue proprietà e a vendere all’asta alcuni preziosi cimeli.

Lascia un figlio, Quinton, adottato durante il matrimonio con Loni Anderson.

Tornare alla home page

CoverMedia