Film

Jake Gyllenhaal regista per caso in «Ambulance» di Michael Bay 

Covermedia

6.4.2022 - 11:10

Jake Gyllenhaal

L’attore racconta alcuni retroscena del nuovo thriller in uscita.

Covermedia

6.4.2022 - 11:10

Jake Gyllenhaal ha girato alcune scene del nuovo film «Ambulance» di Michael Bay.

Durante un’intervista al Jimmy Kimmel Live!, l’attore ha rivelato di essersi trovato all’interno dello spazio ristretto di un’ambulanza. Per tale ragione il regista «titolare» gli ha più volte passato la telecamera durante le riprese di alcune sequenze particolarmente rapide.

«Abbiamo guidato quest’ambulanza in giro per Los Angeles. Abbiamo guidato davvero per le strade. Al volante c’era il mio co-protagonista (Yahya Abdul-Mateen II, ndr). Succedeva che Michael non avesse la giusta angolazione: voleva la luce ma non poteva chiedermi di muovermi perché non c’era spazio, così mi passava la telecamera e quindi ero io a operarla».

Alla domanda di Kimmel se abbia ricevuto un credit cinematografico per il suo lavoro, Jake ha risposto: «Assolutamente no. È stato fatto per pura necessità e la sua mano, tecnicamente, era sulla telecamera mentre io la reggevo».

Una scena ad alta tensione non prevista

Jake ha poi ricordato un’altra giornata sul set decisamente intensa. Sia lui sia Yahya pensavano che le riprese si fossero concluse, invece, il duo si è ritrovato a girare una scena ad alta tensione a bordo di due elicotteri, che volavano sotto due ponti.

«Non era nella sceneggiatura», ha commentato il 41enne. Poi ha proseguito il suo racconto.

«Stavamo riportando l'ambulanza nel punto in cui ci saremmo dovuti rimettere i nostri abiti civili... Riceviamo questa chiamata da Michael Bay che ci dice: «Sapete cosa? Sono riuscito a farmi aprire l'L.A. River, tornate indietro». Quindi guidiamo fino a questo ponte e lui ci dice: «Sentite, ho due elicotteri. Faremo volare questi due elicotteri sotto il ponte, ok? Quindi voi saltate fuori, sparate agli elicotteri, sarà fantastico!». E io tipo: «Da dove ca**o hai tirato fuori due elicotteri, dal nulla?». E lui: «Non fare domande, stiamo girando!»».

Covermedia