Armani contesta le «teste mozzate» di Gucci

CoverMedia

26.2.2018 - 16:33

Source: Covermedia

L’ultima sfilata della maison diretta da Alessandro Michele ha sorpreso molti, compreso lo stilista 83enne.

Giorgio Armani ha espresso un giudizio negativo nei confronti dell’ultimo show firmato Gucci.

L’eccentrica sfilata offerta per la Milano Fashion Week dal direttore creativo Alessandro Michele, ha portato in passerella alcuni modelli con sottobraccio le proprie teste mozzate: decisione che ha destato stupore e curiosità, infuriando lo stilista 83enne.

«Uno può fare ciò che vuole ma, se metto in pedana una testa, sotto un braccio, mozzata, siamo al limite e io non sto a questo gioco, mi tolgo da questo gioco. Non vorrei neanche che i miei guardassero ciò che hanno fatto gli altri. Se quello che fanno gli altri è questo, meglio che stiamo a casa nostra», ha dichiarato Giorgio Armani secondo Tg24com.

Mentre Michele ha motivato la sua scelta spiegando che tutto «passa attraverso la sala operatoria del nostro cervello», ambientazione usata per portare la collezione in passerella e che vuole rappresentare «la grande fatica che si fa per accudire la propria testa in modo profondo».

Tornare alla home page

CoverMedia